News

Sicurezza a rischio: Opel richiama 8.735 Zafira a metano

30 novembre 2016
Opel richiama la Zafira a metano: ecco cosa c'è da sapere

30 novembre 2016
A causa di un problema alla valvola di riempimento metano, quasi 9.000 Opel Zafira sarebbero a rischio sicurezza. In fase di rifornimento, infatti, potrebbe verificarsi la fuoriuscita di gas. Il produttore tedesco sta informando tutti i possessori delle auto interessate: ecco come riconoscerle e cosa fare se ne hai una.

Opel sta richiamando alcune auto Zafira a metano. Il produttore tedesco sta informando tutti i possessori interessati tramite una comunicazione via posta, mettendoli al corrente di un possibile problema relativo alla sicurezza. Stando a quanto si legge, infatti, quasi 9.000 auto avrebbero un difetto nella valvola di riempimento metano, che potrebbe danneggiarsi in fase di rifornimento e provocare la fuoriuscita di gas.

Come riconoscere le auto interessate 

Il richiamo riguarda esclusivamente le Opel Zafira a metano prodotte dal 2012. Secondo quanto comunicato da una nota diffusa dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti parliamo di 8.735 vetture in totale. 

Quali accorgimenti seguire 

L'azienda consiglia di utilizzare il metano rimanente contenuto nel serbatoio e, quindi, di non fare più rifornimento di gas, utilizzando quindi l'auto soltanto in modalità benzina. Questa misura di precauzione dovrà essere adottato fino a quando non sarà eseguita la procedura di ripristino, con la sostituzione della valvola metano. Opel ha inoltre fornito una stima sulle tempistiche necessarie per la risoluzione del problema: sembra che la valvola di nuova concezione sia ancora in fase di sviluppo e sarà disponibile in circa tre mesi

Per chi volesse ulteriori chiarimenti

Per ulteriori informazioni o per chi desiderasse avere chiarimenti, il produttore ha messo a disposizione il numero del suo centro relazioni clienti 02 38591288. In alternativa, i consumatori possono rivolgersi direttamente a uno dei riparatori autorizzati Opel presenti sul territorio, l'elenco è consultabile sul sito lamiaopel.it.


Stampa Invia