News

Risparmiare carburante? Occhio ai prodotti che promettono miracoli

10 marzo 2014

10 marzo 2014

AQQA, Fuel Shark Saver e RaceChip, tre miracolosi prodotti che promettono risparmi di soldi, carburante ed energia sulla tua auto. Ma la realtà è ben diversa: li abbiamo segnalati tutti e tre all’Antitrust per pratica commerciale ingannevole.

Prodotti miracolosi?

Risparmiare carburante quando si utilizza l'auto, oggi, è diventata una priorità. Spesso basta un po' di manutenzione all'auto e qualche semplice accorgimento per risparmiare sul pieno. Tuttavia esiste un mondo di prodotti, quasi sempre venduti su internet, che promettono di farti risparmiare soldi e carburante sulla tua auto, ottimizzando in maniera miracolosa consumi e centraline. Si tratta di prodotti in genere improbabili di cui ci siamo già occupati in passato (e anche segnalato alle autorità competenti). Ci sono però giunte tante segnalazioni riguardo tre prodotti in particolare che, ne gli ultimi tempi, impazzano sul web. Li abbiamo segnalati al Garante per pratica commerciale ingannevole, smontando punto per punto i miracoli promessi sui loro siti. Si tratta di AQQA, Fuel Shark Saver e RaceChip.

Un occhio ai consumi reali 

Sicuramente i produttori di questi "miracolosi" prodotti sfruttano la necessità reale dei consumatori di doversi difendere dal caro carburante, soprattutto se si pensa che sono ormai molti i consumatori che oggi scelgono un modello di auto tenendo conto anche dei consumi. Tuttavia, da numerosi test, è emerso che i consumi di benzina dichiarati e pubblicizzati dai produttori non corrispondono sempre a quelli reali. Ciò significa che un automobilista può spendere fino a 300 euro in più di carburante l'anno. Se vuoi calcolare quanto hai speso in più di benzina con la tua auto rispetto a quello dichiarato dal produttore puoi utilizzare il nostro calcolatore.


Stampa Invia