News

Scooter 125 agili ma non ecologici

01 giugno 2010

01 giugno 2010

Le due ruote sono preziose non solo per le gite fuori porta, ma soprattutto per affrontare il traffico di tutti i giorni. L'impressione che gli scooter di piccola cilindrata rispettino l'ambiente e contribuiscano a ridurre le emissioni è però del tutto erronea: gli scooter sono piuttosto inquinanti.

Scooter ad alto impatto ambientale
Anche gli scooter più leggeri, perfetti per gli spostamenti in città sono risultati poco ecologici.

La causa principale è la scarsa ottimizzazione dei motori, ancora meno perfezionati rispetto a quelli delle moderne automobili: nei gas di scarico della maggior parte degli scooter del nostro test abbiamo rilevato quantità eccessive soprattutto di monossido di carbonio, ossidi di azoto e idrocarburi incombusti.

Se si è soli, viaggiare con uno dei nostri scooter piuttosto che con l'auto fa risparmiare emissioni e consumi, ma le scelte più ecologiche e convenienti restano comunque la bicicletta o i mezzi pubblici.

In strada: comfort o agilità?
Alcuni scooter sono più pesanti e meglio equipaggiati: spesso venduti con il parabrezza per la protezione dal vento in dotazione, hanno una linea che mira al comfort e a una maggiore versatilità. Se si pensa di utilizzare lo scooter anche per viaggiare fuori città, a maggior ragione se in due, è preferibile optare per uno di questi modelli: sono un po' più costosi, ma offrono realmente un maggiore comfort di guida e più stabilità.

Se invece lo scopo dello scooter è velocizzare gli spostamenti in città e parcheggiare con più facilità, il nostro consiglio è di scegliere fra gli altri modelli, leggeri, essenziali in termini di optional e quindi decisamente molto maneggevoli.

Marche testate

  1. Aprilia
  2. Honda
  3. Kymco
  4. Peugeot
  5. Piaggio
  6. Suzuki
  7. Sym
  8. Vectrix
  9. Yamaha

Stampa Invia