News

Contrassegno dell'assicurazione: è diventato digitale

18 ottobre 2015
contrassegno

18 ottobre 2015

Da ottobre 2015 non è più necessario esporre il contrassegno cartaceo dell'assicurazione: il controllo del pagamento e la verifica dei dati sono fatti controllando il numero della targa. Ma non è l'unica novità introdotta dalla nuova legge.

Niente più tagliando assicurativo sui parabrezza. Questa l’importante novità che dal 18 ottobre 2015 interessa gli automobilisti di tutta Italia. La dematerializzazione del contrassegno, introdotta dall’articolo 31 del decreto Liberalizzazioni del 2012 (a firma del governo Monti), ha l'obiettivo di contrastare la contraffazione delle assicurazioni. Secondo Ania (Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici) questo fenomeno ha assunto una piega sempre più preoccupante: sono infatti 3 milioni e mezzo i veicoli non assicurati. Assicurare la propria auto è obbligatorio, ma se pensi che la tua polizza sia troppo costosa e vuoi risparmiare sul premio assicurativo, puoi cercare la soluzione più adatta.


Trova la polizza che fa per te

Controlli multimediali e multe salate

È l’innovativo sistema Targa System a effettuare i controlli sulla regolarità dell’assicurazione del veicolo, attraverso la targa dell’auto che funziona come una “carta di identità”. Il sistema effettua un controllo incrociato tra i database delle forze dell’Ordine, dei Ministeri e delle Agenzie delle Entrate. Il Targa System, attualmente operativo solo su consultazione dei pubblici ufficiali, in futuro utilizzerà le telecamere già in uso per l’autovelox, il tutor e i controlli per le Ztl (che dovranno per questo essere omologati) e monitorerà automaticamente tutte le vetture in circolazione, segnalando i risultati sui terminali della Polizia. Chi circola senza assicurazione non solo non è coperto in caso di incidente, ma rischia anche il sequestro del veicolo e una sanzione fino a 3.393 euro.

Come si comporteranno le assicurazioni 

Entro il 18 aprile le compagnie assicuratrici sono dovute intervenire sui loro database in modo tale che le informazioni sulle assicurazioni fossero aggiornate in tempo reale e che, per il 18 ottobre, fossero disponibili tutti i dati per i controlli. Dovranno sempre e comunque rilasciare la documentazione che attesta la conclusione del contratto assicurativo e il pagamento del premio. Inoltre esibire la documentazione prevarrà, in ogni caso, su quanto accertato dai sistemi elettronici.

In caso di incidente

In caso di incidente, per identificare la compagnia dei veicoli coinvolti è necessario chiedere all'altro conducente l'esibizione del certificato di assicurazione o il documento ufficiale per attestare l'esistenza di una copertura assicurativa rc auto. In alternativa si può chiedere la polizza e la quietanza di pagamento.

Attestato di rischio  

Oltre a queste novità, è entrata in vigore la dematerializzazione dell’attestato di rischio, misura sempre prevista nel pacchetto delle liberalizzazioni del governo Monti. 

Vuoi risparmiare sulla tua assicurazione?

Con Altroconsumo e Genialloyd puoi avere il 7% di sconto sul valore del premio RC Auto o RC Moto, per te e i tuoi familiari, più un ulteriore sconto di 15 Euro. Scopri come


Stampa Invia