News

Rc auto: sotto la lente contratti e affidabilità

Abbiamo analizzato per te i contratti della quasi totalità delle polizze rc auto in circolazione e abbiamo chiesto a oltre 17 mila soci di raccontarci la loro esperienza. Ecco come è andata.

04 settembre 2019
Rcauto

Polizze auto con le clausole migliori ed emesse dalle compagnie più affidabili: il sogno di ogni automobilista. Un sogno che si realizza, però, grazie alla nostra analisi contrattuale estesa alla quasi totalità dei prodotti presenti sul mercato, ma anche grazie alla nostra inchiesta sull'affidabilità delle compagnie, svolta chiedendo a oltre 17 mila clienti di raccontarci la loro esperienza.

E se non ti basta e vuoi trovare la polizza che ti permette di risparmiare puoi farti fare i preventivi di tutte le polizze utilizzando il comparatore di Ac Connecte scegliere poi di sottoscrivere solo quella che fa al caso tuo.

Contratti senza trappole

Sul fronte della qualità dei contratti, abbiamo cercato di valutare non tanto la componente Rc auto propriamente detta (le cui condizioni sono previste dalla legge), quanto le clausole che la arricchiscono rispetto alla media e che magari evitano di dover sottoscrivere, a proprie spese, qualche garanzia accessoria in più. Troverai i contratti che prevedono automaticamente la copertura per danni da incendio e scoppio a terzi, una copertura utile, perché l'eventuale scoppio o incendio della macchina in un'area di sosta privata può provocare danni ad altri veicoli o ai box tali da mettere il tuo portafogli a rischio. Ancora saprai come si comportano le assicurazioni in caso di incidenti provocati dai figli che si mettono alla guida senza avere ancora la patente. Ti diremo anche quali compagnie scegliere per non avere brutte sorprese dalle clausole di rivalsa e dalle esclusioni, in particolare se ti dimentichi di rinnovare la patente e per sfortuna causi un incidente prima di ricordarti di farlo. Infine le compagnie migliori che ti indicheremo prevedono tutte la clausola di indennizzo diretto: una formula di ristoro del danno piuttosto conveniente per l'assicurato  in quanto in determinati casi è possibile chiedere l'indennizzo alla propria compagnia e non a quella della controparte.

Quanto spendono gli automobilisti?

Le opinioni invece sono state raccolte sulla base delle risposte ai questionari fornite da oltre 17 mila soci di Altroconsumo che complessivamente hanno stipulato 22 mila polizze. I mugugni maggiori riguardano il costo complessivo del premio che sembra aumentare di anno in anno nonostante la classe di merito sia diminuita. Se anche tu hai questa impressione, l'articolo chiarirà che cosa è successo. Anche i meccanismi legati allo scoperto non sono apprezzati: ti spiegheremo in modo chiaro e sintetico come funzionano. Apprezzati i call center, almeno quelli delle compagnie online, mentre alcuni di quelli delle assicurazioni tradizionali hanno mostrato qualche pecca.

Se vuoi leggere i risultati completi delle nostre analisi e della nostra inchiesta di soddisfazione, scarica l'articolo completo in pdf pubblicato sul numero di settembre di InTasca.