News

Bollette luce e gas: anno nuovo, prezzi più bassi

31 dicembre 2015
gas e luce

31 dicembre 2015

Per i primi mesi del 2016, le previsioni parlano di bollette di luce e gas più basse: -1,2% su quelle dell’elettricità e -3,3% su quelle del metano. I ribassi incideranno sulle forniture dei mesi invernali che, in genere, sono particolarmente salate. Ma questa non è l’unica novità. Ecco cosa cambia.

Il nuovo anno inizia con delle buone notizie, almeno sul fronte delle bollette di luce e gas. Nei primi mesi del 2016, infatti, sono previsti dei ribassi: meno 1,2% sulla bolletta dell’elettricità e meno 3,3% su quella del gas, rispetto agli ultimi mesi del 2015. Le riduzioni incideranno sulle forniture dei mesi invernali che, in genere, sono particolarmente salate. Se poi le previsioni si confermeranno più basse anche per il resto dell’anno a dicembre prossimo il risparmio totale sulle bollette sarà di circa 57 euro a famiglia. Ma questa non è l’unica novità che ci attende. Ecco cosa cambierà.

Quando si parla di tariffe di energia elettrica si entra in una vera e propria giungla. Le offerte sono tantissime e cambiano repentinamente, tanto che orientarsi è sempre più difficile. Ti aiutiamo a fare un po’ di chiarezza.

Tariffe elettriche: scopri come risparmiare

Bollette, facciamo chiarezza

Dal 1° gennaio 2016 le bollette che riceveremo a casa saranno più semplici da leggere e meno lunghe.

  • Le nuove bollette avranno un solo foglio.
  • Verranno fornite solo le informazioni necessarie per comprendere quanto si deve pagare e quanto si è consumato nel periodo di fatturazione.
  • Verranno distinte le voci di competenza del proprio fornitore da quelle che vengono applicate a tutti i clienti domestici, come le accise e l’IVA.
  • Nel caso della bolletta elettrica viene confermata la suddivisione dei consumi nelle fasce orarie, in modo da capire dove si concentrano i consumi.

Risparmi con la bolletta elettronica

Per i clienti che attualmente usufruiscono della tariffa regolata, cioè per quelli che fino ad oggi non hanno mai cambiato fornitore, è prevista un’agevolazione se si sceglie di ricevere la bolletta solo in formato elettronico. Lo sconto sarà di 6 euro l’anno sulla bolletta della luce e di 5,40 euro sulla bolletta del gas. Per usufruirne è necessaria la domiciliazione bancaria, postale, oppure il pagamento con carta di credito.

Cambiano le tariffe dell'elettricità

Durante tutto il 2016 è previsto il passaggio dal pagamento “a scaglioni” a quello “lineare” del costo dei “Servizi di Rete”. Cosa significa? Una parte del prezzo finale pagato per i consumi della luce è articolato per scaglioni. Si tratta della voce attualmente chiamata in bolletta “Servizi di Rete”, che copre i costi di trasporto e distribuzione dell’energia. Con il metodo di pagamento a scaglioni chi consuma poco paga in realtà una cifra che non copre i costi del servizio. Con il metodo del pagamento lineare, invece, il prezzo unitario dei KWh consumati è sempre lo stesso, sia che si consumi tanto o poco. È importante ricordare che il passaggio non sarà repentino, ma graduale (durerà per tutto il 2016) e riguarderà tutti i fornitori.

Qualche esempio

Per capire come varia la spesa facciamo degli esempi con diversi tipi consumi. Chi consuma poco, 1200 KWh all’anno, con il sistema a scaglioni paga per i Servizi di rete circa 219 euro l’anno. Con il passaggio al pagamento lineare pagherà circa 228 euro in un anno. La differenza nella spesa annua è quindi pari a 9 euro (+4%). Al contrario, calano le spese per chi consuma tanto. Un’utenza con un consumo di 4000 KWh all’anno, con la struttura a scaglioni paga circa 945 euro l’anno, con quella lineare la spesa diminuirà a circa 898 euro l’anno. La differenza di 47 euro è pari al 5% in meno.


Stampa Invia