Come testiamo

Come testiamo i materassi

materasso

Per testare i materassi ci siamo concentrati sulle caratteristiche (rigidità, isolamento termico, intensità dell'effetto memory), le prestazioni (sostegno del corpo, traspirabilità, sostegno puntuale) e la durabilità.

Prestazioni dei materassi

Per valutare le prestazioni dei materassi abbiamo fatto dei test sul sostegno del corpo, la permeabilità e il sostegno puntuale. 

  • Sostegno del corpo. Misuriamo il sostegno che il materasso offre al corpo, sia per la posizione supina sia per la posizione laterale. Utilizziamo soggetti di diversa corporatura (sostanzialmente una donna di corporatura esile e un uomo di corporatura robusta), in modo da poter ricavare, mediante un’analisi statistica, una valutazione oggettiva e ripetibile della qualità del sostegno che il materasso è in grado di fornire. Per la posizione supina, dopo aver mappato la forma della schiena dei soggetti, gli stessi vengono fatti sdraiare sul letto; un apposito apparato collegato al letto ne misura la deformazione, valutando come essa e congrua con la fisionomia della schiena del soggetto.

materasso sostegno

Per la posizione laterale, vengono apposti 5 segni lungo la colonna vertebrale dei soggetti, li si fa sdraiare e si verifica quanto i punti rimangono ben allineati e paralleli al materasso.

materasso sostegno

  • Permeabilità (o traspirabilità). Il test è condotto in una camera climatizzata a 37°C e al 50% di umidità relativa, per 10 ore. Sul materasso viene apposto uno speciale contenitore, con un ambiente interno di 37°C e il 99% di umidità relativa, aperto solamente nella superficie inferiore che è a diretto contatto con il materasso, così che l’umidità del recipiente possa solo essere trasferita al materasso. Dopo il periodo di test viene misurata la variazione di peso del contenitore e quindi la quantità di umidità rilasciata attraverso il materasso, che rappresenta proprio una misura della sua permeabilità. Più il materasso è permeabile, più è traspirante e meglio consentirà il ricircolo dell’aria. Una buona permeabilità è importante in particolare nei luoghi caldi e per le persone che sudano di più.
  • Elasticità puntuale. Premendo sul materasso due semisfere vicine e misurando  se la zona compresa tra le due semisfere viene anch’essa “schiacciata” e di quanto. Un buon materasso deve risultare “schiacciato” solo nelle zone direttamente sollecitate, non in quelle vicine. I materassi migliori in questa prova sono più elastici e garantiscono una migliore distribuzione del peso. Inoltre, per quanto riguarda le versioni matrimoniali, i materassi con un’elevata elasticità puntuale consentono a due persone di dormire sul materasso riducendo l’influenza della propria presenza sull’altra persona (dato che il materasso si deforma in maniera maggiormente localizzata).

materasso elasticità