Consigli

Materassi: 15 nuovi modelli in laboratorio

16 ottobre 2015
materassi

16 ottobre 2015

Qual è il materasso più adatto alla tua schiena? Meglio uno a molle o un memory? E serve davvero spendere tanto? Per restare al passo con il mercato, e rispondere a tutti i dubbi, stiamo aggiornando il nostro test con 15 nuovi modelli. Presto i risultati, ma nel fratempo ecco alcuni consigli per iniziare a orientarsi.

Permaflex, Dorelan, Eminflex, ma anche materassi della grande distribuzione come Auchan, Mondo Convenienza e Grancasa. Abbiamo aggiunto ben 15 nuovi modelli al nostro test sui materassi per aiutarti a scegliere il materasso giusto per il tuo riposo, ma anche il modello che ti permette di risparmiare. In attesa che il laboratorio termini le sue prove, ecco alcuni consigli che possono orientarti verso un tipo di materasso anziché un altro.

Lattice, memory foam o molle?

Non esiste un materiale migliore di un altro, ma la scelta è del tutto personale: dipende principalmente dalla posizione in cui dormi. Se dormi supino meglio uno più rigido per dare il giusto sostegno alla schiena. Se preferisci stare sul fianco, invece, opta per uno più morbido, in modo tale che la spalla possa sprofondare per essere più comodo. Ricordati che un buon materasso deve sorreggere il peso del corpo nel modo corretto:

  • lattice: offrono un sostegno abbastanza rigido, ma allo stesso tempo sono molto flessibili e si adattano ai contorni del corpo distribuendo la pressione in modo uniforme. Sono ideali per chi si muove molto nel sonno e per gli allergici (ovviamente tranne per quelli al lattice) perché sono traspiranti (per questo sono anche più freschi);
  • memory foam: è un materiale molto flessibile che permette un'ottima distribuzione della pressione durante il riposo, soprattutto per chi si muove poco. Il calore del corpo tende a rimanere imprigionato nel materasso e per questo sono ideali per persone freddolose o climi rigidi. Sono resistenti e durano a lungo;
  • molle: soprattutto se insacchettate, consentono una buona distribuzione del peso corporeo, evitando accumuli di pressione su alcuni punti; l’aggiunta di uno strato di memory in superficie conferisce  maggior comfort e calore. Le molle consentono una buona aerazione e rendono questi materassi adatti a chi suda molto e vive in aree molto calde d'estate.

Prova il materasso

Oltre a quelli in lattice, saranno presto pronti i risultati delle prove di laboratorio anche di materassi memory foam e materassi con molle insacchettate e strato superficiale in memory foam. Quest'ultima tipologia è la più economica: acquistandone uno puoi risparmiare fino al 58% rispetto a un materasso in lattice e il 65% rispetto a un materasso in memory foam. Il trucco per tovare quello più adatto a te? Concediti almeno una decina di minuti sdraiato (sedersi non è sufficiente), passa una mano tra la zona lombare e il materasso: se c'è troppo spazio vuol dire che per te è troppo duro, se invece passa a fatica è troppo morbido.


Vai al test sui materassi


Stampa Invia