Attenzione a

Caldo cuscino: borse di acqua calda sequestrate

27 maggio 2013

27 maggio 2013

Tumori e patologie respiratorie croniche. Le borse elettriche di acqua calda “Caldo cuscino”, prodotte in Cina, rilasciano sostanze tossiche in grado di provocare danni gravi per la salute. La Guardia di finanzia di Bari ne ha disposto il sequestro. Se ne hai acquistata una non usarla e tienila fuori casa.

Rilasciano sostanze tossiche che possono provocare gravissimi danni alla salute, come tumori e patologie respiratorie croniche. Per questo motivo la Guardia di finanza di Bari ha sottoposto a sequestro le borse elettriche di acqua calda “Caldo cuscino”. L’articolo, fabbricato in Cina, è importato e commercializzato in Italia dalla società Euro novità s.r.l. di Noci, in provincia di Bari e si trova in commercio in due varianti contrassegnate dai codici EN-85071 e EN-86153.

In attesa di avere maggiori dettagli su come smaltire i prodotti da parte delle istituzioni, consigliamo di sospenderne l’uso e di lasciare le borse chiuse in un sacchetto di plastica all’aperto (fuori casa): anche da spente, infatti, possono rilasciare le sostanze tossiche.

Stampa Invia