News

Carta casa: cara per l'ambiente e per le tasche. La replica di Lucart.

17 gennaio 2014

17 gennaio 2014

La pubblicità tenta di farci credere che sia necessaria e, per pigrizia o per abitudine, la usiamo molto più spesso di quanto serva. Ma la carta casa andrebbe utilizzata solo occasionalmente, per il bene dell'ambiente e del portafoglio. Se scegli un semplice panno in microfibra, puoi risparmiare fino a 60 euro all'anno.

"Con un solo strappo inizi e finisci un lavoro, lo riutilizzi e poi lo getti, è carta!" e ancora "Una soluzione più igienica e pratica: lo butti via dopo ogni uso, nel totale rispetto per l’ambiente!". Così, la pubblicità vuole farci credere che quella della carta casa sia la soluzione ideale da utilizzare in cucina. Ma, come per tutti i prodotti usa e getta, l'unico modo per non pesare sull'ambiente è di limitarne l'uso: le materie prime, l'imballaggio, il trasporto, lo smaltimento: tutto si consuma in pochi istanti di utilizzo. Scottex, invece, ci spiega sul sito come usare aceto e bicarbonato per fare le pulizie in maniera più ecologica, dimenticando di precisare che la vera ecologia si farebbe scegliendo un normale panno in microfibra piuttosto che un prodotto usa e getta. Anche Tutto Pannocarta 3 in 1, cerca di far leva sulla comodità di gettare la carta dopo averla utilizzata.

Le alternative esistono

Un panno in microfibra è il nostro alleato più prezioso: costa poco, dura a lungo e si lava in lavatrice. Si può utilizzare per assorbire o pulire, asciutto o bagnato, con o senza detersivi, su diverse superfici. Assorbe i liqudi, si strizza e, al contrario della carta, non si butta. La spugnetta per i piatti, quella con un lato ruvido e uno liscio, non può essere sostituita da un panno carta, visto che la sua funzione è quella di lavare i piatti. Per asciugarsi le mani, è sufficiente utilizzare uno strofinaccio di stoffa piuttosto che quattro o cinque strappi di carta da cucina. Per conservare salumi, formaggi e insalata è preferibile utilizzare un panno e non della carta casa. Se tieni il rotolo di carta casa nel cassetto o in un posto un po' nascosto, ti accorgerai che se ne può anche fare a meno.

Quanto puoi risparmiare se ne fai a meno

Veniamo all'aspetto economico: una confezione da 3 rotoli di Tutto Pannocarta 3 in 1 costa 3,59 euro, circa 1,20 per rotolo. Con un consumo assiduo, come quello suggerito dalla pubblicità, non si fatica ad arrivare a un rotolo alla settimana e la spesa sale a quasi 60 euro all'anno. La confezione di 4 rotoli di Scottex gigante carta casa, invece, costa 5,95 euro, quindi 1,50 euro a rotolo. Anche in questo caso, seguendo il consiglio della pubblicità, si consuma un rotolo a settimana e la spesa annua arriverebbe a circa 70 euro. Un panno in microfibra, al contrario, dura anni e lo si può trovare a un prezzo di circa 2 euro. Se aggiungiamo un rotolo di carta casa ogni 1-2 mesi, a circa 1 euro al rotolo, per un utilizzo occasionale, in un anno spendiamo poco più di 10 euro. A conti fatti, con un semplice gesto, in un anno possiamo risparmiare dai 50 ai 60 euro.



In base alla legge sulla stampa, riceviamo e pubblichiamo la seguente rettifica:


Rettifica di informazioni contenute nell'articolo "Carta casa: cara per l'ambiente e per le tasche".

Lucart s.p.a. informa che:

(1) È arbitrario e approssimativo il confronto fra il prodotto "TUTTO PANNOCARTA 3 IN 1" ed il panno in microfibra: mancano infatti i parametri per una analisi attenta i cui risultati siano oggettivamente verificabili e ripetibili.

(2) È fuorviante stimare il consumo di panno carta in un rotolo per settimana, dato che il consumo dipende da numerose variabili (intensità dell'uso, tipo di superficie sulle quali è utilizzato, ampiezza del nucleo familiare, ecc.).

(3) Non è corretto affermare che per asciugarsi le mani sono necessari "quattro o cinque strappi di carta da cucina" e che un panno in microfibra "dura anni" senza indicare alcun parametro di utilizzo.

(4) Discutibile è il suggerimento secondo il quale per conservare salumi, formaggi e insalata "è preferibile utilizzare un panno e non della carta casa", considerate le condizioni di igiene che il panno deve assicurare per evitare rischi di contaminazione.

(5) Il minore costo annuo di circa 50-60 Euro che deriverebbe dall'uso del panno in microfibra è errato perché non considera il costo annuo del lavaggio del panno in microfibra sia in termini di consumo di energia, acqua e detersivi, sia in termini di impatto ambientale.

(6) Il prodotto "TUTTO PANNOCARTA 3 IN 1" si caratterizza per la sua triplice funzione di carta (anche per alimenti), di panno (utilizzabile più volte, anche bagnato e strizzato come un panno in tessuto) e di spugna (secondo analisi e test di laboratorio mediamente assorbe il 50% in più della carta)."


Stampa Invia