News

Detergenti parquet inutilmente aggressivi

01 giugno 2010
parquet

01 giugno 2010

Il parquet è bello, ma delicato. Perciò se la pubblicità ci dice che per pulirlo serve un detergente specifico, tendiamo a crederci. Il nostro test invece ha dimostrato che non è così: i prodotti specifici per parquet non sono migliori di un detersivo normale.

Detersivi che non proteggono
Nonostante i prodotti specifici per superfici delicate siano studiati per la cura dei pavimenti in legno, alcuni deludono proprio per gli effetti negativi dell'uso a lungo termine. Se, infatti, il danno immediato è praticamente nullo, è nella simulazione dell'uso per un anno intero che diversi detergenti danno problemi: molti si dimostrano troppo aggressivi. Nel nostro test abbiamo riscontrato variazioni nella lucentezza dei pavimenti e in qualche caso anche nel colore del legno.

Pulizia del parquet, consigli pratici:
Se il pavimento non è particolarmente sporco, va bene anche passare semplicemente un panno umido, senza detersivo.

Se il pavimento è più sporco, per pulire la macchie si può usare un detersivo comune per pavimenti. In questo modo si può pulire tutta la casa, bagno e cucina inclusi, con un unico prodotto.

Anche l'aceto di vino bianco diluito in acqua funziona bene (250 ml per 5 litri): pulisce e non rovina il legno; ma l'odore, per alcuni, può risultare fastidioso.

Se volete mettere la cera sul parquet, non sono questi i prodotti giusti, perché l'ingrediente è comunque molto diluito. Meglio scegliere un prodotto con un contenuto di cera maggiore.

Marche del test
  1. Auchan
  2. Carrefour
  3. Emulsio
  4. Lysoform casa
  5. Mastro lindo
  6. Piombocera
  7. Pronto
  8. Smac
  9. W5

Stampa Invia