News

Elettrodomestici e risparmio energetico

01 gennaio 2009

01 gennaio 2009

Molti dei nostri comportamenti casalinghi (accendi la tv, attacca la lavatrice, fai funzionare la lavastoviglie, dai un'occhiata alla posta elettronica sul computer...) ce li ritroviamo periodicamente tradotti in cifre sulla bolletta dell'elettricità.
A seconda del grado di efficienza energetica dei nostri piccoli e grandi elettrodomestici e del modo in cui li usiamo avremo bollette più o meno pesanti. Ecco alcuni consigli per un uso corretto del frigorifero e della lavatrice.

Utilizzo efficiente del frigorifero

  • Tenete l'apparecchio nella parte più fredda della cucina, lontano da fonti di calore (cucina a gas, termosifoni, finestre).
  • Lasciate almeno 10 cm di spazio tra la parte posteriore del frigorifero e il muro e, nel caso di apparecchio a incasso, assicuratevi che vi sia abbastanza spazio per un'adeguata ventilazione.
  • Regolate il termostato a seconda della stagione, seguendo le istruzioni del produttore. Non abbassate troppo la temperatura, perché non giova quasi per nulla sulla conservazione dei cibi freschi, mentre produce un aumento dei consumi di circa il 10-15%.
  • Disponete correttamente il cibo all'interno, tenendo presente che la parte più fredda dell'apparecchio è quella in basso, appena sopra al cassetto riservato a frutta e verdura. Non mettete mai nel frigorifero cibi caldi. Quando inserite o prendete alimenti lasciate aperta la porta per il minor tempo possibile. Per scongelare i cibi passateli dal freezer al frigo.
  • Soprattutto vicino alle pareti interne, lasciate sempre un po' di spazio per la circolazione dell'aria. Non sovraccaricate frigo e freezer (specialmente se non c'è il sistema no frost, che impedisce la formazione di ghiaccio alle pareti).
  • Ricordatevi di effettuare regolarmente la manutenzione: controllate lo stato delle guarnizioni della porta e, dopo aver tolto la presa elettrica, pulite da polvere e incrostazioni la serpentina nella parte posteriore del frigorifero. Sbrinate l'apparecchio quando lo strato di ghiaccio supera i 5 mm di spessore.

Utilizzo efficiente della lavatrice

  • Selezionate la temperatura corretta. Lavare a 90 °C, che presuppone un maggior consumo di elettricità e di acqua, può essere utile solo in rarissimi casi (per esempio, biancheria da disinfettare). In tutti gli altri casi le temperature ideali vanno da 40 a 60 °C: si risparmia e i risultati sono gli stessi.
  • Fate lavaggi a pieno carico. I programmi "a mezzo lavaggio" o "economici" fanno risparmiare qualcosa, ma non dimezzano certo i consumi.
  • La manutenzione è fondamentale. Ricordatevi di pulire regolarmente il filtro. Solo se l'acqua di casa vostra è particolarmente dura (superiore ai 30 °F, informatevi all'acquedotto), vi conviene utilizzare prodotti anticalcare.


Stampa Invia