News

Standby: uno spreco da evitare

01 dicembre 2009

01 dicembre 2009

Anche quando sono spenti e in stand-by, gli apparecchi elettrici di casa consumano energia. In una famiglia con tanti dispositivi si buttano via così fino a 150 euro all'anno.

Risparmi in bolletta
Chi ha seguito la nostra campagna Controcorrente avrà imparato che per risparmiare sulla spesa elettrica sono necessari tanti piccoli accorgimenti quotidiani, come fare il bucato a pieno carico e a basse temperature o usare lampadine a risparmio energetico. La prima, semplicissima regola è: azzerare lo stand-by.

Azzerare lo stand-by per risparmiare
Una dotazione media di apparecchi in stand-by può farvi consumare inutilmente molti euro l'anno, circa il 13% dei consumi domestici di elettricità. Moltiplicato negli anni, il conto diventa salato. Abbiamo ipotizzato uno scenario che include una dotazione ricca di apparecchi, adatta a una famiglia che della tecnologia si serve per esigenze di svago e divertimento, ma anche per lavoro: home cinema, tv, dvd recerder, telefono, pc… la spesa può toccare i 150 euro all'anno. Rispetto ad alcuni anni fa, in genere i consumi in stand-by sono diminuiti, ma non per tutti i dispositivi. Ci sono modelli di decoder digitali terrestri o satellitari che, spenti, consumano 12-13 Watt, il che significa oltre 20 euro all'anno.

Differenza di consumo tra apparecchi
Da notare anche la enorme differenza di consumo tra apparecchi dello stesso tipo. Le cifre della nostra inchiesta parlano chiaro: per esempio, un home cinema può farvi spendere, a seconda dell'apparecchio, tra 5,4 e 26 euro all'anno. Scegliere il modello giusto vi fa risparmiare più di 20 euro all'anno. Nei nostri test, includiamo sempre la voce "consumo": è un criterio di scelta importante.


Stampa Invia