Consigli

Decespugliatori, come sceglierli

25 maggio 2015
decespugliatore

25 maggio 2015

Il decespugliatore, o tagliasiepe, è uno strumento molto versatile. Libera dalle sterpaglie e può essere utilizzato per falciare l'erba in zone non raggiungibili con un normale tagliaerba. Ti aiutiamo a scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

Modelli di decespugliatore

Vuoi un giardino perfetto da suscitare invidia nel tuo vicino di casa? Acquista un decespugliatore o un tagliasiepe. Potrai utilizzarlo per pareggiare l'erba di casa anche in zone che con un normale tosaerba non riusciresti a raggiungere,  come lungo i fossi o a ridosso di muri, cordoli e tronchi di piante. I decespugliatori possono essere di tre tipi:

  • Modelli brandeggiabili con motore elettrico: hanno un motore elettrico, alimentato dalla rete di casa, con una potenza massima di circa da 1KW (1000 W). Sono adatti per lavori di rifinitura in piccoli giardini, dove il rumore di un motore a scoppio potrebbe essere particolarmente fastidioso. Esistono anche modelli alimentati a batteria, meno potenti di quelli alimentati a rete elettrica, ma che permettono di fare a meno del filo.
  • Modelli brandeggiabili con motore a scoppio: sono un po’ più grandi e pesanti (fino a 7,5 kg) con un motore a due tempi da 30-50cc. Sono talvolta dotati di una tracolla per distribuire il peso su una spalla e di un manubrio che ne agevola l’impugnatura quando sono usati per falciare.
  • Modelli spalleggiati: sono quelli più grandi e pesanti. Adottano un motore a 2 o 4 tempi montato all’interno di un telaio pensato per essere portato sulle spalle dell’utilizzatore come uno zaino (peso superiore ai 7 Kg). L’asta è più lunga e ne permette l’impiego anche in zone particolarmente scoscese o difficilmente raggiungibili, come ad esempio gli argini di un fosso.

Un'ulteriore classificazione può essere fatta in base al tipo di lama che adottano.


Stampa Invia