News

Pannelli solari prestiti e polizze

01 maggio 2010
pannelli solari

01 maggio 2010

Sull'energia le banche giocano pulito con prestiti ad hoc spesso convenienti. Rate meno interessanti, invece, da parte di chi vende gli impianti. Poco convincente la copertura offerta dalle polizze: troppe clausole sfavorevoli.

Sconto fiscale e Conto Energia
Il tetto che assorbe l'energia del sole piace agli italiani: nel 2009 il fotovoltaico ha registrato un incremento del 174%. Lo Stato premia gli interventi di riqualificazione energetica con una detrazione fiscale del 55% per i lavori eseguiti e pagati fino al 31 dicembre 2010. Incentivo che l'anno prossimo potrebbe non esserci più o essere molto ridotto. Oltre allo sconto fiscale, ci sono corposi incentivi, il cosiddetto Conto energia, messo a punto dal ministero dell'Ambiente e dello Sviluppo Economico, che premia chi produce energia elettrica con pannelli solari fotovoltaici. La tariffa, pensata ad hoc, fa sì che di fatto non si paghi più la bolletta della luce, perché si consuma quella fatta in casa. Non solo: si può vendere quella in eccesso al gestore pubblico della rete, che la ripaga al proprietario dell'impianto a un costo pari a tre volte la tariffa.

Occhio al Taeg: se supera il 6% il prestito non conviene
La legge va incontro a chi sceglie il fotovoltaico, aiutandolo a ottenere e ripagare un prestito chiesto a questo scopo, consentendo di cedere alla banca i crediti derivanti dalla futura cessione di elettricità (grazie a una convenzione tra gestore pubblico e 427 istituti bancari). Una garanzia importante per chi concede il prestito e, infatti, sono molte le banche ad aver predisposto finanziamenti ad hoc. Abbiamo messo a confronto le principali offerte sul mercato che, in molti casi, sono molto più convenienti dei tradizionali prestiti personali. Il prestito non conviene se il Taeg supera il 6%, perché diventa impossibile rientrare nell'investimento fatto, considerando che l'impianto ha 30 anni di vita, poi diventa obsoleto e non vale più come garanzia.

Non sempre convenienti i prestiti di chi vende gli impianti
Mentre tra i prestiti finalizzati proposti dagli operatori di mercato che vendono e installano gli impianti ci sono offerte interessanti e altre meno. È sempre meglio verificare il Taeg.

Polizze dedicate al sole
Le polizze destinate agli impianti che coprono sia i rischi legati agli eventi naturali (per esempio grandine) sia gli atti di terzi (vandalismo e furti). Abbiamo analizzato i contratti delle principali polizze del mercato italiano e siamo andati anche nelle agenzie a chiedere informazioni. Il risultato: troppe clausole sfavorevoli al consumatore e agenti impreparati.


Stampa Invia