ultimo aggiornamento: 07/10/2020

PROBLEMI CON AREA ESTERNA A COMUNE

Salve, 

Abito in un contesto di 6 abitazioni con un cortile carrabile a comune.

Questa area non ė mai stata delimitata e non ci sono posti assegnati specifici, e ognuno parcheggia nei pressi della propria abitazione. 

Ė un AREA molto stretta difficile da gestire ma comprende anche un ulteriore spazio a comune piu ampio, leggermente rialzato, dove si potrebbe parcheggiare tutti con molta agibilità. Ma, questo spazio vuole essere utilizzato solo da una signora anziana che fa parte delle 6 abitazioni per stendere i panni, ci sono dei paletti di cemento con dei fili per stendere i panni. 

Uno dei proprietari di recente ha delimitato il passaggio che va sopra quest'area rialzata, con un capitello di cemento dicendo che visto che è vicino alla sua casa, ci parcheggia solo lui. 

Ho sentito un geometra e mi ha confermato che tutta l'area ė effettivamente tutta a comune.

Purtroppo dei 6 proprietari c e chi fa finta di niente e non si vuole esporre, e c è qualcuno che invece fa il prepotente.   

Come si può risolvere una situazione di questo tipo visto che almeno 3 dei proprietari non hanno intenzione di esporsi e non vogliono occuparsene? 

86 Visualizzazioni 1 Commenti 0 Mi piace

Accedi con il tuo account per vedere il contenuto.

User name

Commenta il post

Condividi la tua opinione o fai la tua domanda nel gruppo Vivere in condominio della comunità Casa e condominio!

Per commentare i post della community devi essere registrato al nostro sito.

Registrati                fai la login

1 Risposte

Ordina per :

Accedi con il tuo account per vedere il contenuto.

07/10/2020

Salve, vi è una premessa fa fare. Il condominio deve essere gestito da un Amministratore condominiale , il quale sottoscrive un regolamento condominiale, dove tutti i condomini sono tenuti a rispettare. Solo così si potranno regolamentare tutte le situazioni di libero arbitrio che ognuno adopera per i propri interessi. Vi è una responsabilità penale che cadrà su ognuno di voi , qualora succeda qualcosa se le parti in comune creano disagio di qualsiasi natura , a terzi o anche ad 1 singolo condomino, dunque vi consiglierei di fare la nomina di Amministratore condominiale, così da esonerarvi e per riportare la condizione di una civile convivenza.

Francesca Amantia
Amministratore Immobiliare .