ultimo aggiornamento: 03/05/2017

Appartamento e Pompa di calore per caldo e freddo+acqua calda se possibile

Ho acquistato appartamento a nervi dove tutti gli impianti sono da rifare. Appartamento posto a sud est di ca 80 m2.

Mi dicono che riscaldamento necessario solo un paio di mesi e raffrescamento solo sporadico.

Volevo capire se con un unica soluzione posso risolvere il tema riscaldamento/raffreddamento ed eventualmente acqua calda (mi sono iscritta al relativo gruppo di acquisto)

Volevo capire se consigliabile perseguire la soluzione di cui sopra, se può essere sufficiente una unica macchina  e come riuscire ad avere una informazione complessiva ed affidabile.

Vi ringrazio Simona

User name

Commenta il post

Condividi la tua opinione o fai la tua domanda nel gruppo Rinfrescare e riscaldare della comunità Energia rinnovabile!

1 Risposte

Ordina per :
Le migliori risposte

Accedi con il tuo account per vedere il contenuto.

03/05/2017
Le migliori risposte

Buongiorno Simona,

grazie per il quesito che ci permette di argomentare i diversi aspetti da valutare relativi alle esigenze sollevate.

Sicuramente un sistema a pompa di calore può essere una soluzione conveniente per il tuo appartemento. Non sapendo il grado di isolamento e solo teorizzando il fabbisogno energetico di Nervi stimiamo che l'impegno necessario della macchina sia assolutamente in linea con la tipologia presa in considerazione. 

Due punti sono però da valutare con attenzione: la possibilità di diffondere il calore in tutta la casa, sopratutto in quei mesi come Dicembre/Gennaio quando immaginiamo ci siano le condizioni termoigrometriche più difficili. 

Si può pensare ad un sistema centralizzato o multisplit aria/aria con un impegno di spesa contenuto con però la difficoltà di poter diffondere il calore dove serve. L'aria calda non deve incorrere in barriere come i muri o divisori, pena una disomogeneità di temperatura o una vera e propria mancanza di confort in alcuni punti dell'abitazione; altrimenti occorrerebbe installare una dedicata unità interna per diffondere il calore nella zona mal servita ma naturalmente previa verifica della fattibilità tecnico economica.

Una scelta più costosa sarebbe quella di installare una macchina aria/acqua e poi diffondere il calore con il sistema di distribuzione presente e/o eventualmente con un impianto migliorato. In questo caso non dovresti avere problemi di confort.

Per l'acqua calda sanitaria puoi valutare con l'installatore qualificato del Gruppo d'acquisto la fattibilità tecnico economica delle soluzioni da noi testate. 

Siamo fiduciosi che in quella occasione potrai valutare in dettaglio in toto le soluzioni più convenienti per la tua abitazione, sperando di poter abbattare di molto l'impatto ambientale !

Un caloroso saluto

Buona continuazione sul portale e su Facebook e Twitter di CasaRinnovabile.it

 

comunità europea
Questo progetto ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione Europea nell’ambito della convenzione di sovvenzione n. 749402