ultimo aggiornamento: 13/05/2019

cambio operatore

E' necessario fare la disdetta scritta quando si cambia operatore. Non si occupa di tutto il nuovo operatore?

User name

Commenta il post

Risposte

User name
06/05/2019
FERDINANDO COLOSIMO

ciao,mi trovo nella tua stessa situazione ..per ben 2 volte nel giro di pochi mesi...mi spiego: sono cliente vodafone e nell'estate scorsa mi imbatto in un promotore tim che mi propone una tariffa mensile di 25,99..firmo una richiesta di cambio operatore e dopo un po di qui pro quo mi contatta il tecnico che viene a cambiare la linea e mi installa il modem tim.. a questo punto ricevo 2 bollette una vodafone e una tim (che non ammontava a 25.99 ma a 33.45 ed ogni mese cresce....allora mando un reclamo alla tim e dopo un po di giorni mi contatta un operatore tim che mi fa capire che mi contatta in seguito al reclamo.... e mi propone una nuova tariffa.... che coincide ma anche in questo caso mi arrivano 2 bollette tim....
nb: ogni cambio operatore ha coinciso con un cambio numero.. ma io me ne accorgo sempre dopo un po...
tu come hai risolto.. grazie

User name Moderator
13/05/2019
Vittoria | Moderatore

Ciao Katja, nella maggior parte dei casi il nuovo operatore comunica la disdetta a quello vecchio, ma non è obbligato a farlo.
Buon pomeriggio!

User name
13/05/2019
SALVATORE DISTEFANO

vogliono comunicato che il cambio di operatore è causato dalla modifica delle condizioni contrattuali. E non vogliono la disdetta chiamando semplicemente il 155, ma tramite raccomandata con ricevuta di ritorno (costo 6,50 euro) o via pec. Fortunatamente la pec può essere anche intestata ad altri...