Speciali

Aspirapolvere: ecco perché fa rumore e quali sono i modelli più silenziosi

Il rumore è un aspetto da considerare quando si compra un nuovo aspirapolvere. C’è chi sostiene che sia molto simile ad un rumore bianco, che ha capacità rilassanti e potrebbe anche conciliare il sonno…ma testare questa qualità con i vicini di casa potrebbe rivelarsi controproducente. Ecco quali sono i modelli meno rumorosi.

12 luglio 2022
Rumore apirapolvere

Per evitare di disturbare chi ha bisogno di silenzio, e per poter utilizzare il proprio aspirapolvere anche in casi di urgenza fuori dalle consuete fasce orarie, conviene avere un aspirapolvere silenzioso. Il rumore dell’aspirapolvere dipende da diversi fattori, principalmente il motore, la forma degli ugelli, la presenza o meno di filtri, il livello di riempimento del serbatoio o del sacchetto e la manutenzione effettuata.
Spesso rumori eccessivi possono derivare da oggetti incastrati negli ugelli, o da sporco accumulato all’interno dell’apparecchio e che non permette al motore di lavorare nel migliore dei modi (provocando oltre al rumore anche una riduzione dell’efficacia nell’aspirazione). Una buona manutenzione del proprio aspirapolvere è quindi sempre essenziale. L’intensità del suono (ossia la pressione derivante dallo spostamento d’aria) viene misurata in dB.

Gli aspirapolvere meno rumorosi del nostro test

65 Qualità
buona
Aspirapolvere
Prezzo a partire da 289,99 
56 Qualità
media
Aspirapolvere
Prezzo a partire da 95,89 
66 Qualità
buona
Aspirapolvere
Prezzo a partire da 149,00 

Come misuriamo il rumore

Nei nostri test, poniamo un rivelatore di intensità sonora a 1.6m dall’aspirapolvere accesa a massima potenza su di un tappeto standard. Questa misurazione standard ci permette di confrontare tra loro la rumorosità dei diversi prodotti. Si deve comunque tener conto che, in generale, se si utilizza l’aspirapolvere ad una potenza minore, anche il rumore sarà minore in quanto il suono è in gran parte derivante dal funzionamento del motore elettrico.
In base ai risultati del nostro test, possiamo dire che, in media, i robot sono la tipologia di aspirapolvere meno rumorosa (con un rumorosità registrata a 1.6m dall’apparecchio pari a, in media, 59 dB). A seguire gli aspirapolvere con filo (63 dB in media) e per ultime le scope elettriche senza filo (70 dB in media).
Per avere un’idea di cosa significhino tali numeri, basti pensare che gli 80 dB si raggiungono in una strada molto trafficata, i 70 dB in un ristorante affollato e i 60 dB sono tipici di una conversazione a voce normale ad 1m di distanza.