News

Come saranno gli elettrodomestici del futuro? Il meglio dall'IFA di Berlino

09 settembre 2016
Le novità dall'IFA di Berlino 2016

09 settembre 2016

Frigoriferi che comunicano con il supermercato e in grado di inoltrare un ordine con i prodotti che mancano. Lavatrici con due cestelli per lavare separatamente due tipologie di vestiti. Siamo andati all'IFA di Berlino per curiosare tra le novità in fatto di elettrodomestici: ecco cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi mesi.

Cosa dobbiamo aspettarci dagli elettrodomestici del futuro? Come saranno i dispositivi domestici di nuova generazione? Per scoprirlo, siamo andati all'edizione 2016 dell'IFA, la fiera dell'elettronica di Berlino. Di seguito i prodotti che vedremo nei prossimi mesi.

La lavatrice del futuro

Partiamo dalle lavatrici. AEG-Electrolux punta sui modelli della serie 9000, in grado di addolcire l'acqua prima che entri nel cestello e permettendo, così, al detersivo di avere performance migliori. Bosch-Siemens propongono, invece, lavatrici dotate del cosiddetto "Sensor Fresh System", ovvero un programma utilizzato principalmente per rinfrescare alcuni indumenti con l'ozono, o semplicemente da abbinare al normale ciclo di lavaggio. Anche Miele ci ha colpito con un'idea interessante e che ci piacerebbe testate non appena sarà disponibile sul mercato. Il produttore punta infatti su capsule di detersivo per lavastoviglie e lavatrici. Praticamente si potrà scegliere una capsula diversa a seconda del tipo di lavaggio e di carico, qualcosa che ricorda un po' il sistema delle macchine del caffè espresso con capsule, applicato al bucato. L'unico punto che ci lascia perplessi è il fatto che le capsule siano disponibili solo per alcuni programmi e non per quelli maggiormente utilizzati.

Le nuove funzioni per il bucato

Interessanti anche le novità presentate da Panasonic. La lavatrice ha un sensore ottico e ha la funzione "vapore", per rinfrescare i capi, prevenire allergie e facilitare la stiratura. Alcuni modelli sono dotati, inoltre, del programma "auto care", che imposta automaticamente i parametri corretti del ciclo di lavaggio, utilizzando diversi sensori. Il sensore ottico può riconoscere il grado di sporcizia dei capi e il tipo di detergente utilizzato, un sensore di peso, invece, riconosce il carico. Il produttore Haier propone una nuova lavatrice con due cestelli che permettono di lavare contemporaneamente due tipologie di vestiti. I due cestelli sono posizionati uno sopra l'altro, per un totale di 12 kg di carico (8+4 kg). In futuro verrà lanciato anche un altro modello con un cestello (quello con il carico maggiore) con la doppia funzione di lavaggio e asciugatura. Entrambi i modelli saranno dotati di connessione wifi. Anche LG presenta una nuova serie di lavatrici con due cestelli, uno di fianco all'altro, con capacità di 10 e 7 kg. Quello secondario, però, avrà solo pochi programmi disponibili. Tra le altre novità presentate da LG, anche le lavatrici controllabili da remoto attraverso lo smartphone e con cui è possibile fare la diagnosi delle possibili problematiche tecniche. Samsung implementa invece Add Wash, il sistema che permette di aggiungere i capi quando il ciclo di lavaggio è stato già avviato, anche sui modelli slim.

Frigoriferi intelligenti e interattivi

I frigoriferi di nuova generazione proposti da Beko avranno un sistema automatico di apertura delle porte. Basterà toccare la maniglia perché la porta si apra di 15 gradi per facilitare l'apertura del frigo. Alcuni modelli saranno dotati anche di luci azzurre, in grado di proteggere la vitamina C nei prodotti freschi. Bosch-Siemens punta sull'interazione con lo smartphone: alcuni dei nuovi modelli presentati all'IFA di Berlino, infatti, avranno una videocamera all'interno, così sarà possibile - per esempio - verificare la presenza di un determinato alimento quando si è al supermercato. Haier propone una gamma di frigoriferi a quattro o a tre porte, configurabili come frigo o freezer a seconda delle esigenze. I frigoriferi saranno dotati anche di un sensore capace di individuare il nuovo cibo inserito attraverso la variazione di temperatura, così potranno adeguare la temperatura in quella parte. LG punta invece sui filtri anti odore e sull'apertura automatica delle porte. Basterà bussare due volte sulla porta per fare accendere la luce interna e, attraverso il vetro, vedere il contenuto del frigo senza aprirlo. Per aprire la porta basta invece avvicinare il piede.

Quando il frigo è sempre connesso alla rete

Il frigo di Samsung si trasforma in un contenitore multimediale. Attraverso un grosso schermo posizionato sulla porta, infatti, si potrà guardare la tv, controllare lo smartphone, effettuare chiamate, scaricare e utilizzare le app, guardare video e ascoltare la radio. Alcuni modelli sono dotati anche di videocamera per visualizzare l'interno del frigorifero. È possibile impostare il frigorifero affinché comunichi con i negozi di alimentari online (in Italia Supermercato24 e Eataly) per ordinare i cibi che mancano, sulla base dei suggerimenti dei nostri acquisti precedenti. I nuovi modelli di Samsung sono interamente no frost, hanno due sistemi di raffreddamento indipendenti e la possibilità di cambiare la funzione da freezer a frigo. Si possono connettere attraverso una chiavetta USB allo smartphone, così da facilitare una diagnosi e la risoluzione dei possibili problemi riscontrati.

Piani di cottura e robot aspirapolvere 2.0

Durante IFA si sono viste novità interessanti anche riguardo i piani cottura. Bosch-Siemens propone una piastra a induzione con cappa integrata, capace di regolare automaticamente l'aspirazione in base alla quantità di vapore sprigionata dalle pentole. Anche Miele ha presentato un piano cottura simile, sempre con cappa d'aspirazione integrata. Non male anche le novità di LG in fatto di robot aspirapolvere: i prodotti di nuova generazione avranno una videocamera controllabile da remoto attraverso lo smartphone. Potrebbe risultare utile avere uno sguardo sulla casa per esempio quando si vuole controllare il proprio animale domestico, oppure per verificare che tutto in casa sia in ordine quando non ci siamo. LG stessa, ma anche IRobot e Karcher puntano su un robot aspirapolvere capace, oltre che di aspirare la polvere, anche di lavare i pavimenti. Samsung, infine, propone un modello "Power package", composto da un PowerBot (un robot aspirapolvere) per la pulizia quotidiana e un PowerStick (una scopa elettrica) per le pulizie di fondo da effettuare meno di frequente.