Consigli

Quali aspetti valutare prima di acquistare una lavatrice?

Quando gli spazi in casa sono ridotti, le dimensioni sono un aspetto importante da valutare, ma certamente non l'unico. Dalla capacità di carico alla possibilità di connettersi alla rete, tutte le caratteristiche da considerare prima di acquistare una lavatrice. 

19 novembre 2019
lavasciuga

Sono oltre 1.900.000 le lavatrici vendute in Italia nell'ultimo anno. È interessante sapere che nel 13% dei casi l'acquisto è avvenuto sui canali online, parliamo di un totale di 243.000 modelli. Non sempre l'ecommerce garantisce risparmi su questa tipologia di prodotti, mediamente si spendono infatti 370 euro per acquistare una lavatrice, indipendentemente dal canale di vendita che si sceglie, sia tradizionale che online. 

Capacità di carico e dimensioni: come scegliere 

Il prezzo non è l'unico aspetto da considerare prima di acquistare una lavatrice. La capacità di carico e le dimensioni dell'apparecchio sono due caratteristiche importanti di cui dovete tenere conto al momento dell'acquisto. Questo perché la lavatrice è spesso posizionata in luoghi con spazi ridotti come il bagno: valutate sia la profondità della lavatrice e, quando possibile, anche l'ingombro totale con l'oblò aperto completamente, anche nel caso dei modelli con carica dall'alto. Scegliete la capacità di carico in base alla numerosità del vostro nucleo familiare, tenendo conto che ormai la maggior parte dei modelli sul mercato offre una capacità di 8 kg, sufficienti per una famiglia di quattro persone. Tra i nuovi trend del mercato spicca un incremento nelle richieste di modelli con carichi superiori agli 8 kg, ma bisogna considerare anche che, assieme alla capacità, cresce anche il prezzo.   

I modelli slim, ideali per spazi ridotti

Le lavatrici slim hanno dimensioni ridotte che le rendono particolarmente adatte nel caso in cui lo spazio a nostra disposizione sia ridotto. Bisogna però distinguere due tipologie disponibili: quelle con profondità da 33 cm con carica frontale, meno diffuse, e quelle da 40-44 cm, con carica dall'alto e che si sono ormai guadagnate una buona fetta di mercato. I modelli slim garantiscono le stesse prestazioni rispetto a quelli standard? Difficile fare un raffronto tra dimensioni e capacità di lavaggio, ma tutti i modelli slim dell'ultimo test sulle lavatrici non superano un giudizio complessivo di 59.  

Lavatrici connesse, un reale valore aggiunto?

Secondo un recente report dell'Osservatorio del Politecnico di Milano, le lavatrici connesse sono tra gli elettrodomestici più venduti quando parliamo di IoT (l'Internet delle cose), ovvero gli oggetti che possono essere connessi a internet e offrire funzioni aggiuntive come programmi di lavaggio, statistiche sui consumi e diagnostica dei guasti. Ed è anche facile capire come la possibilità di connessione alla rete sia una delle caratteristiche su cui buona parte dei produttori sta puntando negli ultimi anni. Nonostante ciò, però, questa possibilità stenta a essere percepita come un reale valore aggiunto: solo il 25% di chi possiede un dispositivo in grado di connettersi, infatti, ne sfrutta le funzioni.