News

Ammorbidente in cristalli Vernel, efficacia scarsa

10 luglio 2013

10 luglio 2013

I base ai nostri test questo nuovo prodotto non rende i capi così morbidi. Anche il profumo non è persistente come lascia credere l’etichetta.

“Non è tutto oro quel che luccica”, verrebbe da dire dopo aver testato l’ammorbidente in cristalli di Vernel.
Infatti, nonostante l’apparenza “lucente” e sofisticata - data dalla forma in grani trasparenti e da una silhouette della confezione piuttosto accattivante - questo nuovo prodotto non splende certo per efficacia, convenienza e chiarezza delle informazioni in etichetta. 

Meno morbidezza

Abbiamo usato Vernel in cristalli per lavare delle pezze di tessuto, chiedendo a giudici esperti di valutarne la morbidezza: sicuramente il risultato è migliore rispetto ai capi lavati solo con detersivo, ma inferiore rispetto a quelli lavati con un qualunque altro ammorbidente liquido.

Profumati solo per un giorno

Il claim recita: “Un’infinita sensazione di profumo”, “Un’emozione di esclusive fragranze di sorprendente persistenza”. Ma di profumo e persistenza c’è, in realtà, ben poca traccia: il profumo di Vernel cristalli scompare già al primo giorno, ben poco in confronto ad altri ammorbidenti liquidi che arrivano fino al decimo giorno di persistenza del profumo. 

Costa caro

Il prezzo non è dei più convenienti: a maggio 2013 andava da un minimo di 1,55 euro a un massimo di 2,29 euro. Vuol dire che una famiglia che fa quattro lavatrici alla settimana spende mediamente all’anno 33 euro, 13 euro in più di quanto invece si spende mediamente in 12 mesi per gli ammorbidenti tradizionali.

Etichetta poco trasparente

Sulla confezione non è indicato il numero dei dosaggi: la legge lo permette, ma riportarlo sarebbe un atto di correttezza nei confronti del consumatore che potrebbe così valutare la convenienza del prodotto, confrontandolo con altri ammorbidenti che invece danno questa informazione in etichetta.   
Facile da usare e senza conservanti
Qualche caratteristica positiva resta ancora: Vernel in cristalli è facile da usare - perché non gocciola e non sporca – e da dosare, grazie al tappo. Inoltre, non è particolarmente dannoso né per l’ambiente – visto che, essendo solido, non necessita di conservanti – né per la salute, dal momento che contiene un solo allergene da profumo.

Per un buon bucato i prodotti sono importanti, certo, ma lo è anche la lavatrice che si usa. Nel test sulle lavatrici puoi vedere le caratteristiche dei principali prodotti sul mercato mettendoli a confronto prima di scegliere.


Stampa Invia