Attenzione a

Frullatore Oster: fai attenzione se lo compri online

29 luglio 2015
frullatore oster

29 luglio 2015

I nostri colleghi brasiliani hanno condotto un test sui frullatori: due prodotti Oster hanno seri problemi di sicurezza. Uno dei due è venduto anche da noi, ma la versione europea è dotata di un sistema di sicurezza aggiuntivo. Attenzione però quando lo si acquista online: meglio controllare sempre che si tratti della versione europea.

Il test effettuato dai nostri colleghi brasiliani su una gamma di frullatori da cucina ha messo in rilievo un'importante aspetto che compromette la sicurezza di due prodotti, entrambi del marchio Oster. Questi modelli permettono di mettere in moto le lame, senza che il boccale in vetro del frullatore sia inserito. Di conseguenza, anche se si tratta di un’eventualità poco probabile, potrebbe accadere che chiunque sia a portata di lame, in particolar modo bambini o anziani, a seguito di un utilizzo erroneo (ovvero la lama azionata senza alcuna protezione) potrebbe correre rischi di lesioni importanti.

La versione europea è sicura

Uno dei due modelli (Oster 4655) è venduto anche in Italia: lo abbiamno acquistato e abbiamo voluto vedere se anche la versione "europea" ha questo grave problema. Fortunatamente nella versione venduta da noi è stato aggiunto un sistema di sicurezza (detto "spring interlock") che impedisce alle lame di essere collegate al motore in assenza del bicchiere di vetro installato sulla base. Quindi sul modello europeo la lama non rischia di essere scagliata come avviene sul modello commercializzato in Brasile.

Occhio agli acquisti online

Ciò è un bene. Il modello Oster 4655 è venduto sui siti e nei negozi specializzati, al costo di 109,99 euro. Ma purtroppo, acquistando online su siti che non siano quello del produttore, non sempre si ha la certezza che il prodotto che ci viene spedito sia il modello destinato al mercato europeo. Il rischio quindi di avere tra le mani la versione "pericolosa" esiste. E' bene fare estrema attenzione.  

Sfoglia la gallery e guarda come riconoscere il modello testato in Brasile da quello destinato al mercato italiano.



Stampa Invia