News

Lespresso a casa test sulle macchine da caffe

01 dicembre 2009

01 dicembre 2009

Il caffè delle capsule è più buono di quello ottenuto con le cialde. Le macchine sono facili da usare e sicure. Spegnerle dopo l'uso fa risparmiare 25 euro l'anno.

Buono come al bar
Addio vecchia moka? Per molti è l'ora dell'espresso a casa, dove una versione tutta domestica del bar si è ritagliata un posticino accanto a frullatore e microonde. Piccoli gioielli tecnologici ali mentano l'illusione del caffè "buono come al bar": è il ritornello più diffuso della pubblicità delle macchine da caffè. Questi piccoli elettrodomestici stanno vivendo un momento di grandissima popolarità e, c'è da scommetterci, saranno tra i regali di Natale più gettonati.

Rapporto qualità-prezzo
C'è chi punta sul modello vintage in rame, chi sul design innovativo, chi sulle macchine da in casso, chi sull'hi-tech più spinto: il loro prezzo spesso arriva a sfiorare i mille euro. Non sono certo i modelli più diffusi, che invece trovate nella lista delle macchine del nostro test. L'estetica ha la sua importanza, ma è meglio farsi guidare dal rapporto qualità-prezzo. Per esempio, potete risparmiare fino a 250 euro scegliendo il modello giusto tra due macchine pressoché equivalenti da noi testate.

Sicure e facili da usare
Le macchine da caffè del nostro test non hanno dato problemi di sicurezza, sono facili da usare e anche da pulire. La valutazione sui consumi, per sette modelli su undici, si attesta su giudizi che non vanno oltre l'accettabile per via dell'elevato consumo in stand-by. Il consiglio è di non utilizzarlo: spegnendo la macchina dopo l'uso, si risparmiano fino a 25 euro di elettricità all'anno. Anche perché il tempo necessario alla macchina per entrare in temperatura e funzionare è mediamente basso (un minuto e mezzo).

La degustazione: alla prova dei sensi
Oltre alle prove di laboratorio, esperti assaggiatori di caffè ha dato attraverso una serie prove di degustazione. Le commissioni erano due, entrambe hanno assaggiato sia i caffè ottenuti con le cialde sia quelli ottenuti con le capsule, naturalmente senza sapere quale macchina li avesse prodotti. L'espresso ottenuto con le cialde non raggiunge le votazioni che i giudici danno alle capsule, tanto che i risultati della degustazione si presentano nettamente divisi in due: le cialde non vanno mai oltre la sufficienza, le capsule meritano tutte un bel buono.

Le marche del test
  1. Ariete
  2. De' Longhi
  3. Gaggia
  4. Krups
  5. Magimix
  6. Saeco

Stampa Invia