Speciali

Guida all'acquisto della miglior gelatiera per le tue esigenze

11 luglio 2013

11 luglio 2013

Tra le gelatiere che richiedono il pre-raffreddamento e quelle autorefrigeranti le differenze ci sono, soprattutto in termini di prezzo. Considerando che spesso è un elettrodomestico che ci si dimentica di avere, ti aiutiamo a valutare alcuni aspetti prima di acquistarne una.

Scegliere la gelatiera più adatta

Quale momento migliore per gustare un buon gelato, magari fatto in casa? Se stai valutando di acquistare una gelatiera per soddisfare il palato, ti aiutiamo a valutare alcuni elementi per scegliere quale tipologia fa il caso tuo. Sul mercato ne esistono di due tipi: quelle che richiedono il pre-raffreddamento del recipiente in freezer e le gelatiere elettriche con meccanismo di congelamento integrato, dette anche autorefrigeranti.

Tipologia

gelatiera 

Non autorefrigeranti (richiedono il pre congelamento
del recipiente in freezer)
Autorefrigeranti (hanno un sistema di
congelamento integrato)
Pro 
  • Prezzo più contenuto

  • Dimensioni ridotte

  • Rapidità

  • Produzione più agevole

  • Maggiore qualità del gelato

 Contro
  • Serve spazio nel freezer

  • Serve molto tempo per la preparazione (considerando il pre raffreddamento del recipiente)


  • Prezzo elevato

  • Ingombro

  • Peso 

Gelatiere che richiedono il pre-raffreddamento

Possono essere sia manuali che elettriche e comprendono una ciotola esterna, una ciotola interna più piccola e con meccanismo a manovella (nel caso delle manuali) o a motore che gira una spatola per rimescolare la miscela. La ciotola esterna deve essere riempita con una miscela ghiacciata di sale e ghiaccio. L’aggiunta di sale al ghiaccio causa un abbassamento del punto di congelamento: come il sale si mischia con il ghiaccio, il suo calore di fusione gli permette di assorbire calore dalla miscela di gelato, raffreddando il gelato. Oppure tra le due pareti è contenuta una sostanza refrigerante. In questo caso è la ciotola rappresenta anche l’elemento congelante. Il cestello va tenuto in congelatore per almeno 12 ore.

Un solo gusto? Il limite delle dotazioni standard

Un grosso svantaggio è che, con la dotazione standard (quindi una ciotola), si può produrre un solo gusto nella stessa giornata. Una volta congelata, la ciotola viene messa dentro la gelatiera. La miscela di ingredienti viene versata nella ciotola, la spatola ruota, rimescola la miscela mentre questa congela lentamente, attraverso il contatto con la ciotola ghiacciata. Vengono azionate le spatole e dopo 30-50 minuti, la soluzione tra le doppie pareti della ciotola assorbe cede il raffreddamento alla miscela e il gelato è pronto.

La preparazione della frutta

In alcuni casi la gelatiera è prevista con l’utilizzo solo di frutta congelata per cui occorre pulire, tagliare e congelare la frutta prima di iniziare la preparazione. La frutta va sempre congelata e prima di essere inserita nella vaschetta occorre aspettare che si scongeli per un lasso di tempo breve (circa 10-15 min a temperatura ambiente), questo aiuta a ridurre i tempi di preparazione e ad aumentare la consistenza del gelato.

 

Pro Contro

Prezzo contenuto (dai 25 euro euro per i modelli manuali e 35 euro per i modelli elettrici, a un massimo di 70 euro)

È necessario avere spazio nel congelatore per mettere a raffreddare la ciotola, gli elementi refrigeranti o per fare i cubetti di ghiaccio

Dimensioni ridotte

Con la dotazione standard, si può fare un solo gelato al giorno. Altrimenti bisogna acquistare altre ciotole che andranno a occupare ulteriore spazio nel congelatore

 

Con i modelli manuali è necessario avere pazienza e resistenza fisica per azionare manualmente per circa 20/30 minuti il meccanismo di mescolamento

Pro Contro

Prezzo contenuto (dai 25 euro euro per i modelli manuali e 35 euro per i modelli elettrici, a un massimo di 70 euro)

È necessario avere spazio nel congelatore per mettere a raffreddare la ciotola, gli elementi refrigeranti o per fare i cubetti di ghiaccio

Dimensioni ridotte

Con la dotazione standard, si può fare un solo gelato al giorno. Altrimenti bisogna acquistare altre ciotole che andranno a occupare ulteriore spazio nel congelatore

 

Con i modelli manuali è necessario avere pazienza e resistenza fisica per azionare manualmente per circa 20/30 minuti il meccanismo di mescolamento


Gelatiere elettriche autorefrigeranti

È il top di gamma delle gelatiere, composta da un contenitore removibile in cui si inseriscono gli ingredienti, da un motore elettrico che aziona il meccanismo di mescolamento e aziona il sistema refrigerante. Sono più costose, pesanti e più ingombranti, ma essendo dotate di un meccanismo di congelamento integrato non richiedono il pre-raffreddamento del recipiente quindi possono essere usate immediatamente. Acceso il sistema di raffreddamento in pochi minuti si può versare la miscela e accendere la spatola, il gelato è pronto in un tempo che va dai 20 ai 30 minuti, a seconda della quantità.

Si possono preparare più gusti senza intervalli

Queste macchine consentono di preparare il gelato diverse volte di seguito (quindi maggior quantità e maggior numero di gusti senza intervalli). Alcune di queste macchine non possono essere spostate senza aspettare dodici ore prima dell’uso, poiché spostare l’unità disturba il sistema di raffreddamento; dovrebbero essere tenute sempre nella stessa posizione, pronte all’uso, cosa non pratica nelle cucine piccole.

Pro Contro
Rapida: gelato pronto in 20-40 minuti Prezzo elevato (a partire da un minimo di 110€ a un massimo di 300€, per modelli non professionali)
Versatile: possibilità di produrre diversi gusti o quantitativi di gelato senza attendere il congelamento  dell’elemento refrigerante Ingombro e peso (fino a 15  kg)
Il motore elettrico che fa girare le pale rende la produzione del gelato più agevole  
Pro Contro
Rapida: gelato pronto in 20-40 minuti Prezzo elevato (a partire da un minimo di 110€ a un massimo di 300€, per modelli non professionali)
Versatile: possibilità di produrre diversi gusti o quantitativi di gelato senza attendere il congelamento  dell’elemento refrigerante Ingombro e peso (fino a 15  kg)
Il motore elettrico che fa girare le pale rende la produzione del gelato più agevole  
Cosa valutare prima dell'acquisto

Prima dell'acquisto è opportuno valutare bene le motivazioni che spingono all’acquisto e l’utilizzo.

  • la gelatiera consente il massimo controllo degli ingredienti, ideale per chi ha intolleranze o allergie,
  • se si consuma molto gelato può portare ad un risparmio economico,
  • può farci sperimentare nuovi gusti e utilizzare ingredienti di nostra produzione (se abbiamo alberi da frutto).

È uno degli elettrodomestici di cui è facile dimenticarsi

Attenzione però che è uno degli elettrodomestici che più facilmente, passato l’entusiasmo iniziale, viene dimenticato in un armadio della cucina prevalentemente a causa della fatica (per gli apparecchi manuali), del tempo necessario per la preparazione, del poco spazio nel refrigeratore che consente con i prodotti da pre-raffreddare di fare i solo gusto alla volta, della necessità di  programmare almeno con 1 giorno di anticipo l’utilizzo se occorre mettere l’elemento refrigerante nel freezer (magari piccolo o occupato). Se si pensa di farne un uso frequente, è consigliabile l’acquisto di un modello auto refrigerante.

Funzioni e caratteristiche da valutare

  • La capienza della vaschetta
    Considerate che 750 g di gelato bastano per 4-6 persone, quindi meglio non scendere sotto il volume di 1 litro
  • La dimensione della vaschetta
    ricorda che deve entrare nel vano freezer
  • Numero di vaschette refrigeranti
    per i modelli che richiedono pre raffreddamento se si hanno 2 vaschette in dotazione e abbastanza spazio nel freezer si possono fare 2 gusti consecutivamente
  • Doppia vaschetta
    in alcune gelatiere con raffreddamento integrato è utile se si è in tanti o se si vogliono fare 2 gusti contemporaneamente
  • Spegnimento automatico e il segnale acustico
    sono fra le caratteristiche più richieste, proprio perché si trovano in pochissimi prodotti
  • Stabilità
    da verificare soprattutto per i prodotti manuali e leggeri, in generale non è un problema per le gelatiere con sistema di congelamento integrato. Meglio i prodotti con base antiscivolo
  • Il coperchio
    trasparente permette di monitorare e poi aggiungere al momento giusto i vari ingredienti.

Costi

I costi sono una variabile da considerare, anche perché spesso la gelatiera viene acquistata e riposta dopo un paio di utilizzi e mai più estratta. Occorre considerare il prezzo del gelato al chilo, anche a seconda del modello e dei gusti che si preparano: per ammortizzare la spesa iniziale potrebbe servire ben più di un'estate di utilizzo.