Consigli

Elettrodomestici: sai come pulirli?

11 novembre 2015
elettrodomestici

11 novembre 2015

Con la corretta manutenzione e pulizia gli elettrodomestici hanno vita più lunga. Come pulisci lavatrice, lavastoviglie, frigorifero, forno, microonde e macchina del caffè? Ecco qualche consiglio economico per pulirli, senza dimenticarsi dell'ambiente.

Lo sai che la corretta manutenzione degli elettrodomestici include una pulizia periodica? Questa, infatti, aiuta a allungare la loro vita. E, se sei preoccupato, di spendere troppo acquistando prodotti costosi, sappi che non servono: gli ingredienti naturali come aceto e bicarbonato sono dei validi alleati. Ecco qualche trucco economico e amico dell'ambiente per pulire gli elettrodomestici che utilizziamo di più.

  • Lavatrice. La lavatrice è uno degli elettrodomestici più utilizzati e, per questo, è meglio avere qualche accorgimento in più. Non serve ricorrere a prodotti specifici, ma è sufficiente pulire il filtro, asciugare regolarmente le guarnizioni con uno straccio, se ci sono depositi passare una spugna inumidita con acqua e aceto bianco. Ogni tanto fai un lavaggio ad alta temperatura, ricorda di lasciare aperto oblò e cassetto del detersivo (sciacqualo abitualmente) dopo il bucato così che la lavatrice asciughi bene.
  • Lavastoviglie. Anche nel caso delle lavastoviglie è importante pulire bene il filtro, con l'aiuto di uno spazzolino, sotto acqua corrente. Ogni tanto puoi pulire le pareti interne con aceto bianco e pulire gli erogatori nel caso siano otturati. Per profumare utilizza mezzo limone nel cestello superiore: sostituiscilo ogni 2/3 lavaggi, facendo attenzione a mantenere il filtro sempre pulito perchè tende a rompersi.
  • Frigorifero. Pulisci regolarmente le pareti del frigorifero con acqua e aceto bianco, le griglie e i cassetti oltre che i vani porta. Per eliminare i cattivi odori puoi utilizzare un gambo di sedano oppure una tazzina con bicarbonato in polvere.
  • Forno. I pulitori forno, spesso a base di soda caustica e solventi tossici, sono irritanti per le persone e dannosi per l’ambiente. Sulla base dei nostri test sono generalmente efficaci, ma è meglio pulirli velocemente dopo ogni utilizzo e, ogni tanto, utilizzare una pastella di bicarbonato e acqua. Nel nostro test sui forni abbiamo anche valutato la facilità di pulizia di ogni singolo prodotto.
  • Forno a microonde. Per pulire il forno a microonde, in generale, è sufficiente passare un panno in microfibra o acqua e aceto. Metti nel forno un contenitore con acqua e aceto, accendi alla massima temperatura per almeno 2 minuti e asciuga con un panno. Se il forno è molto sporco può essere utile un detersivo per piatti o uno sgrassatore universale, ma questi ultimi devono essere accuratamente risciacquati perché eventuali residui possono essere dannosi. Il piatto girevole può essere tranquillamente lavato come tutti gli altri piatti a mano o in lavastoviglie. Anche in questo caso, nel nostro test abbiamo valutato la facilità di pulizia.
  • Piccoli elettrodomestici. Macchina del caffè, bollitore, ferri da stiro e in generale i piccoli elettrodomestici che scaldano acqua spesso sono incrostati dal calcare. È meglio evitare l’acqua stagnante: svuota i serbatoi quando hai finito di usarli. Un nostro test sui alcuni decalcificanti per le macchine del caffè mostra che i prodotti specifici funzionano, ma anche l’aceto può essere una valida alternativa, soprattutto se fai la manutenzione con una buona periodicità e non lasci incrostare il calcare per anni. Puoi usare anche un cucchiaino di acido citrico sciolto in un bicchiere di acqua.

Stampa Invia