Articolo
Chi propone l'investimento è stato autorizzato dalla Consob? 5 mesi fa - mercoledì 15 marzo 2017
Tutte le società di intermediazione mobiliare e di raccolta del pubblico risparmio operanti in Italia devono essere state autorizzate dalla Consob, che ne controlla anche l’attività.

Tutte le società di intermediazione mobiliare e di raccolta del pubblico risparmio operanti in Italia devono essere state autorizzate dalla Consob, che ne controlla anche l’attività. Le società straniere, ma con sede legale nella UE, devono avere il permesso della loro commissione nazionale e prima di operare in Italia devono avvertire questa commissione che provvede ad informare la Consob. Le società con sede extra-UE devono invece stabilire una sede legale in uno dei paesi UE e poi seguire la normale trafila.

La Consob (e le altre organizzazioni similari) devono vigliare in modo che:

  • la società sia finanziariamente solida;

     

     

  • i suoi dirigenti abbiano gli adeguati requisiti legali e penali;

     

     

  • sia in grado di ben operare sul mercato;

     

     

  • abbia una struttura interna in grado di scoprire preventivamente eventuali frodi.

     

La Consob non conosce questa società:

  • Perchè non è stata autorizzata da nessuna organizzazione, nè in Europa nè nel resto del mondo: NON dategli un soldo;

     

     

  • La società è stata autorizzata da qualche organizzazione, ma la sua struttura non è sufficente per le regole Consob: NON dategli un soldo.

     

Conclusione: gli intermediari autorizzati sono molti e dunque potete trovare l’investimento che vi interessa di più senza dover correre rischi inutili.

Dove trovare la Consob:

Consob - Ufficio relazioni con il pubblico - via Isonzo 19/e 00198 Roma (Tel. 06/84771, Internet: www.consob.it).

Comunque NON dimenticate che l’autorizzazione Consob può non essere una garanzia sufficiente per garantire la regolarità dell’investimento che vi viene proposto.

condividi questo articolo