News
Un'attesa snervante 11 anni fa - lunedì 2 aprile 2007
Che ne è stato degli annunciati rimborsi agli obbligazionisti Cirio?

Promesse e rinvii

· Dopo un anno e mezzo circa da quando sono comparse le prime voci su un imminente rimborso di tre tra i sette bond Cirio in default, gli obbligazionisti hanno iniziato a vedere qualche soldo. Pochi, a dire il vero. Gli obbligazionisti di Cirio finance 7,5% 3/11/2002 (isin XS0119755428), Cirio finance TV euribor +2,75% 30/5/2003 (isin XS0111994702) e Del Monte finance Luxembourg sa 6,25% 24/5/2006 (isin XS0128689105) hanno ricevuto o riceveranno a breve solo il 6,2% del valore nominale dei bond in loro possesso. Un po’ meglio è andata ai cosiddetti creditori privilegiati, tra cui per esempio i dipendenti di Cirio Del Monte Italia, società garante delle tre obbligazioni citate sopra. Loro sono i fortunati a cui è spettato il rimborso dell’intero importo del credito che hanno nei confronti della società.

· Quello pagato agli obbligazionisti sarebbe solo un acconto, che tanto ha tardato ad arrivare per motivi burocratici legati allo svolgimento delle tante azioni legali e per ritardi nella vendita di alcune società del gruppo. Più volte annunciata, la cessione di Del Monte Pacific, per esempio, è avvenuta solo a metà novembre 2005, dopo diversi tentativi che, nel corso degli anni, non erano andati a buon fine.

· Il denaro raccolto ha permesso un primo rimborso agli obbligazionisti, almeno quelli i cui titoli erano garantiti da Cirio Del Monte Italia, la società industriale, quella che, in sintesi, aveva beni e attività da vendere, la Cirio a Conserve Italia, per esempio, o la Bombril, società brasiliana produttrice di detergenti, ceduta alla Clorox.

 

Aspetta e spera

· Sono meno rosee, purtroppo, le prospettive per gli obbligazionisti in possesso degli altri quattro bond in default in circolazione che non avevano come garante del prestito una società industriale, con attività e proprietà che possono essere cedute, per rimborsare con il ricavato i titolari delle obbligazioni . 

· Promessi nel 2006, non sono ancora arrivati i rimborsi per Cirio Del Monte nv 7,75% 14/03/2005 (isin XS0143928157). Per le altre tre obbligazioni che mancano all’appello, del tanto atteso rimborso non se ne è ancora parlato. I possessori di Cirio finanziaria S.p.a 8% 2005 (isin XS121553019), di Cirio Del Monte nv TV 2005 (isin XS0144352803) e di Cirio holding Luxembourg sa 6,25% 2004 (isin XS0124290296), per ora, non hanno nessun rimborso in vista.

· Cosa possono fare i possessori di obbligazioni Cirio? In pratica, non possono fare altro che aspettare il rimborso del denaro loro spettante in base alle decisioni del Tribunale di Roma, presso cui si sta svolgendo il processo nei confronti dei vertici del Gruppo Cirio. Per ottenere questo risarcimento non è necessario neppure insinuarsi al passivo. Lo ha fatto d’ufficio il trustee, un’istituzione che si occupa di rappresentare tutti e 35.000 gli obbligazionisti Cirio.

· Chi però ha intenzione di fare causa alla banca che gli ha venduto i bond andati in default, tenga presente che può essere opportuno spedire una raccomandata a/r al proprio istituto di credito per interrompere un’eventuale prescrizione. Per ottenere un eventuale risarcimento dalla banca bisogna inviare questa lettera entro 5 anni dal fallimento della Cirio, avvenuto nel novembre 2002. C’è quindi ancora qualche mese di tempo. Entro breve sarà disponibile un fac-simile di lettera da inviare alla vostra banca sul nostro sito. Vi terremo comunque  aggiornati su eventuali nuovi rimborsi.

condividi questo articolo