News
General Motors: si fermano i motori 9 anni fa - venerdì 5 giugno 2009
General Motors e' entrata in amministrazione controllata.

· General Motors è entrata in amministrazione controllata – procedura che prende il nome di Chapter 11. L’obiettivo è quello di ristrutturare il gruppo anche tramite la cessione di alcuni marchi (Opel, Hummer…). Il Governo Usa sosterrà il progetto e diventerà azionista al 60% della “nuova General Motors”. A detta del Governo Usa il processo di ristrutturazione non dovrebbe durare più di qualche mese.

· Noi da tempo vi avevamo suggerito di vendere sia le azioni sia le obbligazioni del gruppo americano (vedi Soldi Sette n° 807). Che succede, però, a chi dovesse ancora trovarsi questi titoli in mano? Se avete azioni, dite addio ai vostri soldi. Il titolo non è più scambiato in Borsa dal 2 giugno e non avete praticamente alcuna speranza di recuperare nulla dalla procedura di amministrazione controllata. Inoltre non dovreste ricevere azioni della “nuova General Motors”. Da questa settimana non trovate più il titolo nella nostra selezione d’azioni.

· E se siete obbligazionisti? Chi ha un bond “garantito” – è indicato sul prospetto come secured – dovrebbe recuperare quasi tutto l’investimento (tra contanti e obbligazioni del nuovo gruppo). Se invece il vostro debito non è garantito – sono indicati come unsecured e sono la maggior parte – non avrete nulla in denaro, ma vi vedrete riconosciute azioni e warrant della nuova General Motors. Questi nuovi titoli dovrebbero essere quotati in Borsa, secondo le previsioni del Governo Usa, nel 2010, ma i dettagli dell’operazione non sono noti. Molto probabilmente ci rimetterete un bel po’ di denaro: il valore di questi titoli sarà verosimilmente molto inferiore rispetto al valore nominale dei vostri bond.

condividi questo articolo