News
Se hai dubbi non investire 5 anni fa - lunedì 18 febbraio 2013
Questa è la regola d’oro che ti deve guidare in materia di denaro.
Ho contattato una finanziaria cliccando su una pubblicità su internet. È la FXGM che opera sui cambi promettendo guadagni mirabolanti partendo da soli 200-500 euro. Ero incuriosito dalla modalità di operare in campo finanziario. Sono stato contattato dai loro operatori che non mi mollavano più cercando di convincermi in modo molto aggressivo a fare un versamento di prova dandogli il numero di carta di credito mentre io proponevo un bonifico (contemplato nel loro sito). La società ha sede a Cipro (come molte altre). Tutto mi appare "dubbio".
Giuseppe
 
FXGM è regolata dalle autorità cipriote ed è autorizzata a ricevere e trasmettere ordini d’investimento ed eseguirli per conto dei clienti. Ma valutare che una società abbia le autorizzazioni in regola è solo un primo passo per decidere se affidarle o meno i tuoi risparmi.
Innanzitutto è vero, di questi tempi tutto il marketing telefonico è aggressivo, ma un investitore attento in casi simili dovrebbe fare proprio come hai fatto tu: provare l’istinto di tirarsi indietro indipendentemente da tutto. In primo luogo perché solo parlare di un versamento di prova è una cosa che fa rizzare le antenne: in passato ci sono stati casi di malandrini cheprima facevano guadagnare la vittima e poi la spennavano. In secondo luogo dare il tuo numero di carta di credito a chi non conosci è di per sé una pessima abitudine. E anche chiederlo con insistenza non è una buona abitudine. Attenzione non stiamo dicendo che quelli di FXGM siano truffatori, stiamo dicendo che di fronte a comportamenti come quelli del loro call center è buona regola fermarsi. C’è un altro motivo che ci spinge a dire che non ne vale la pena: Cipro è un Paese Ue, le sue leggi non sono diverse nella sostanza dalle nostre, ma se poi hai problemi con la FXGM vai a Cipro a fare causa? Non è pratico ed è proibitivo in termini di costi. Senza dimenticare poi il costo del commercialista: quando passi per un intermediario estero la banca non si occupa delle tue tasse e ogni guadagno va indicato nella tua dichiarazione dei redditi.

condividi questo articolo