News

Dove va la Borsa?

12 anni fa - lunedì 30 gennaio 2006
...in Borsa, ovviamente! Sembra un gioco di parole, ma pare che Piazza Affari si stia preparando a quotare se stessa. Sulla scia di questa notizia la scorsa settimana abbiamo lanciato sul nostro sito un sondaggio.

...in Borsa, ovviamente! Sembra un gioco di parole, ma pare che Piazza Affari si stia preparando a quotare se stessa. Sulla scia di questa notizia la scorsa settimana abbiamo lanciato sul nostro sito internet www.altroconsumo.it/finanza il sondaggio di cui vedete i risultati nel grafico qui sotto. Se la motivazione ufficiale addotta sui giornali è facilitare l'integrazione con altre Piazze europee, la maggior parte di voi non ci ha creduto e ha pensato che si trattasse solo di far incamerare quattrini alle banche, attuali proprietarie della Borsa. In effetti il quadro è complesso: con l'avvicinarsi dell'entrata in vigore della direttiva Bolkenstein che prevede l'abolizione dell'obbligo di concentrare gli scambi solo a Piazza Affari, i risparmiatori, allorché si recheranno in banca per acquistare un titolo, non sapranno esattamente su che mercato avverrà la transazione, né come essere sicuri che sia avvenuta al miglior prezzo possibile. C'è il rischio che sfruttando la Babele di mercati che si verrà a creare le banche siano sempre più restie a fare bene il loro mestiere. Già oggi capita che i clienti di Unicredito si sentano rispondere dall'impiegato di turno che un'azione non è disponibile perché non è quotata al Tlx (la Borsa targata Unicredito che già oggi opera nelle ore di chiusura di Piazza Affari), un domani le cose potrebbero peggiorare anche per gli altri. Occhi aperti, dunque!

PERCHÉ  LA BORSA ITALIANA SI QUOTA?

Per fare incassare soldi alle banche che ne sono le proprietarie, questa è stata la risposta data dai quelli che tra voi hanno risposto al nostro sondaggio sul sito www.altroconsumo.it/finanza.

 

condividi questo articolo