News
Non abbiate paura 12 anni fa - lunedì 3 luglio 2006
Cala l’ottimismo dei risparmiatori italiani: è quanto ci dice la rilevazione di giugno dell’indice Soldi Sette. La vostra visione sul futuro dell’economia, pur rimanendo in zona ottimista – l’indice varia tra un minimo di 0, pessimismo assoluto, a un massimo di 200, sfrenata euforia – scende a quota 107,5 (114,4 a marzo), ma il dato più preoccupante riguarda la voglia in generale di investire, scesa ai minimi storici (108,5).

Cala l’ottimismo dei risparmiatori italiani: è quanto ci dice la rilevazione di giugno dell’indice Soldi Sette. La vostra visione sul futuro dell’economia, pur rimanendo in zona ottimista – l’indice varia tra un minimo di 0, pessimismo assoluto, a un massimo di 200, sfrenata euforia –  scende a quota 107,5 (114,4 a marzo), ma il dato più preoccupante riguarda la voglia in generale di investire, scesa ai minimi storici (108,5). Perché questo scoramento? Se il desiderio di puntare nelle “certezze” del mattone e del reddito fisso tutto sommato rimane (rispettivamente quota 107,2 da 107 e 107 da 109,4), è l’azionario a spaventarvi (indice da 110,3 a 102,3). È vero, le Borse sono scese nell’ultimo periodo, ma non si può parlare di crollo visto che a fine giugno Milano ha perso dai suoi massimi dell’anno il 5,99% e New York il 4,19% (l’8,98% in euro). La discesa è finita? A differenza di quanto accadeva fino a qualche giorno fa, questa settimana tutti i segnali macroeconomici sono stati rassicuranti. In ogni caso, sia che crediate a una ripresa, sia che siate invece più pessimisti, le occasioni per far fruttare i vostri risparmi in Borsa non mancano. Per i primi indichiamo alcune interessanti “occasioni in saldo” a partire da pagina 4; per i secondi, invece, a pagina 14, segnaliamo dei prodotti, che per quanto rischiosi, possono proteggere, e anche far aumentare, il vostro capitale proprio nei periodi di calo di Borsa.

NON RINUNCIATE AL GUSTO D’INVESTIRE

La vostra voglia d’investire è ai minimi storici. Le occasioni per far fruttare il vostro denaro anche quando le Borse scendono, però, non mancano.

condividi questo articolo