News

Estinto è bello!

11 anni fa - venerdì 22 dicembre 2006
Vi piacerebbe trovarvi un Tirannosaurus rex in giardino che si fa un aperitivo col vostro micio? Ne dubitiamo, quindi anche se le estinzioni apparentemente sono cose cattive, molto dipende dai punti di vista: per qualcuno possono anche essere vantaggiose.

Vi piacerebbe trovarvi un Tirannosaurus rex in giardino che si fa un aperitivo col vostro micio? Ne dubitiamo, quindi anche se le estinzioni apparentemente sono cose cattive, molto dipende dai punti di vista: per qualcuno possono anche essere vantaggiose. Come buon augurio per il 2007 che è alle porte, speriamo in una nuova estinzione di massa: quella delle polizze vita e di prodotti assicurativi che nonostante il nome rassicurante sono dei veri e propri nemici del risparmio. Perché ce l'abbiamo su con questi prodotti? Il motivo è molto semplice: indipendentemente da quanto rendono gli investimenti che fanno, hanno costi così elevati che il povero risparmiatore rischia molto spesso di ritrovarsi con un pugno di mosche in mano. Stiamo, infatti, parlando, di prodotti le cui spese possono andare da un 2,2% fino a uno stratosferico 12,8% del denaro che ci versate. In media siamo intorno all'8,5%: ogni 100 euro che mettete in questi prodotti solo 91,5 vengono investiti, il resto se li pappa il Tirann… ooops, l'assicuratore! Partendo sotto zero hai voglia, poi, a recuperare terreno. Si rimane sempre indietro. E il brutto è che questa storia non vale solo per le polizze classiche, ma per ogni prodotto che esce dalle menti degli assicuratori: polizze unit linked, piani pensionistici individuali e chi più ne ha, più ne metta. Vi auguriamo (e ci auguriamo) dunque un 2007 prospero e sereno, ma soprattutto un anno con una specie estinta in più, quantomeno dai vostri portafogli: le polizze!

LE ASSICURAZIONI AMMAZZANO IL GRUZZOLO

I prodotti assicurativi (polizze, Pip, etc) hanno costi assai elevati che zavorrano pesantemente i rendimenti. Nel grafico trovate i caricamenti delle polizze a premio unico.

condividi questo articolo