News

Treni in corsa

10 anni fa - venerdì 7 novembre 2008
Così sono i mercati oggigiorno. Ricordate il crack di Lehman? Non sono passati due mesi che sembra invece sia trascorsa un'eternità, tanta è l'acqua che è passata sotto i ponti. Nell'ultimo anno, spinti dalla necessità, i risparmiatori hanno familiarizzato con un sacco di concetti che prima erano noti solo agli addetti ai lavori: mutui subprime, credit default swap, asset backed security... più di quanti ne avessero dovuti imparare nell'ultimo decennio. Che cosa succede?

Così sono i mercati oggigiorno. Ricordate il crack di Lehman? Non sono passati due mesi che sembra invece sia trascorsa un'eternità, tanta è l'acqua che è passata sotto i ponti. Nell'ultimo anno, spinti dalla necessità, i risparmiatori hanno familiarizzato con un sacco di concetti che prima erano noti solo agli addetti ai lavori: mutui subprime, credit default swap, asset backed security... più di quanti ne avessero dovuti imparare nell'ultimo decennio. Che cosa succede? Semplice: il mondo sta correndo molto in fretta, e la crisi ha chiarito che in questa corsa sono rimasti indietro in tanti, soprattutto i legislatori. Ma non basta correre ai ripari e stare al passo coi tempi, bisogna fare un salto in avanti. Ad esempio sul banco degli imputati in questi mesi sono finite le agenzie di rating che solo un giorno prima che divenissero carta straccia giudicavano i bond Lehman come affidabili. Ora si parla di regolamentarle meglio, di mettere sotto controllo le loro metodologie e gli eventuali conflitti di interesse... Vi pare roba nuova? Non lo è. Sono idee di cui si discute da anni: metterle in pratica potrebbe voler dire correre ai ripari adattando soluzioni giù usate in altri frangenti. Queste agenzie sono solo 3 o 4, e solo in apparente concorrenza tra di loro. Una soluzione nuova è tentare di allargarne il numero per far venire a galla una pluralità di voci. Come? Qualcuno propone addirittura la creazione di nuove agenzie di rating in mano pubblica. Per ora è soltanto un'idea, ma almeno è un primo tentativo di guardare oltre e anticipare il mondo, anziché inseguirlo.

LE PERCENTUALI DI FALLIMENTO...

... dei bond con rating più alto (in %) sono vicino a zero nei primi 5 anni dall'attribuzione, ma questa "regola" in momenti particolari può saltare (vedi caso Lehman).

condividi questo articolo