News
Vegliate… 7 anni fa - lunedì 18 luglio 2011
…perché del doman non v’è certezza! È una possibile chiave di lettura per il caos che sta investendo Borse europee e BTp.
…perché del doman non v’è certezza! È una possibile chiave di lettura per il caos che sta investendo Borse europee e BTp. I problemi sul tappeto sono noti: la crescita risicata e una manovra che rimanda a dopo le prossime elezioni le misure più severe. Ma non dimentichiamo che le grane arrivano pure dall’estero: Obama sta trattando faticosamente con i repubblicani per ottenere un innalzamento al tetto massimo del debito pubblico che, negli Usa, è stabilito per legge. Senza un accordo entro il 2 agosto gli Stati Uniti rischiano di non poter reperire sul mercato denaro sufficiente per ripagare i vecchi debiti, finendo così in default. Molti, in questo contesto, sperano che un terzo quantitative easing (gli aiuti straordinari della Fed, la Banca centrale Usa) sostenga gli umori delle Borse e, tra le cose dette e quelle non dette, ai mercati non è rimasta altra soluzione che aggrapparsi alla forza instabile delle parole. In questo contesto i nostri modelli di valutazione che, più che alle parole, guardano ai dati di mercato, continuano a mostrare ottimismo sul futuro delle Borse. Sarebbe, però, ingenuo non ammettere che (almeno sul breve periodo) le parole possano fare male e per questo siamo convinti che sia importante vegliare. L’imponderabile è dietro l’angolo, soprattutto nei mesi estivi (la crisi della lira del ’92 arrivò a fine estate, così come arrivarono nei mesi estivi la crisi asiatica del ‘97 e quella dei subprime del 2007). In Detto tra noi affrontiamo il problema. Qui vi ricordiamo che trovate come fare per coprirvi da crolli di Borsa in Soldi Sette n° 884 e 886.

condividi questo articolo