News
Piano B 5 anni fa - lunedì 10 giugno 2013
quel che si usa quando quello A non funziona più. E tu, il piano B, lo stai praticando da qualche tempo: nonostante i mercati siano appesi a un filo, invece di liquidare tutto e metterti alla finestra – il piano A -, stai comperando azioni (in dosi controllate e prevalentemente Usa e inglesi, spero).
È quel che si usa quando quello A non funziona più. E tu, il piano B, lo stai praticando da qualche tempo: nonostante i mercati siano appesi a un filo, invece di liquidare tutto e metterti alla finestra – il piano A -, stai comperando azioni (in dosi controllate e prevalentemente Usa e inglesi, spero). Lo fai perché le Borse, invece di crollare, o salgono o vivacchiano. Non durerà. Crollerà tutto e sarà durissima. Ma finché i paradossi la faranno da padrone come questa settimana in cui la disoccupazione Usa di maggio è stata del 7,6% contro il 7,5% di aprile, un dato negativo, ma che garantisce il “denaro facile” della Fed ancora per un po’ di tempo… ecco che i mercati si ringalluzziscono e ti danno ragione. Sono soddisfazioni effimere: la crescita dei prezzi delle azioni ha radici fragili, perché l’economia non brilla, né promette di brillare e perché, presto o tardi, si porrà il problema di passare al macero tutti i dollari stampati in eccesso e questo porterà allo sgonfiamento di eventuali bolle. Sempre che non succeda nulla prima. Per questi motivi preparati al “piano C”, cioè stai pronto a gestire l’emergenza. Gli strumenti te li abbiamo già dati nelle scorse settimane. In questo numero torniamo, però, sul tema dei certificate (quello short ti permette di guadagnare quando la Borsa perde) che ti permette addirittura di guadagnare dall’emergenza. Qui trovi il riassunto delle dritte su come utilizzarli. Se non ti è chiaro qualcosa chiamaci allo 02-69.61.577

condividi questo articolo