News
Perdindirindina! 3 anni fa - lunedì 11 maggio 2015
Perdindirindina!

Sono due settimane che le Borse traccheggiano con alti e bassi e già ho ricevuto centinaia di lamentele. Comprendo: dopo mesi di bel tempo e cieli tersi bastano dieci giorni di pioggia per inumidire le ossa e far pensare all’autunno. La pazienza non è più di casa. C’è perfino chi mi ha chiesto: quando torneranno tempi migliori? Qui, però, mi fermo, ti guardo negli occhi e te la dico tutta: rassegnati. Mai! Sono oltre 20 anni che faccio questo mestiere e un boom delle Borse così lungo e costante non l’ho mai visto. So che anche in un passato più lontano resta una rarità. Capisco che perdere il 3-5% nel giro di due settimane ti faccia rosicare, ma perdindirindina stiamo parlando di Borse: è… normale! Sono scesi pure i titolitedeschi? Va bene, ma stiamo parlando anche qui di scostamenti dei tassi così risicati in termini assoluti che è un po’ come spaventarsi per la mostruosità dell’insetto che si è ingrandito con la lente: è sì orribile, ma perdindirindina, non è più grande del pollice che lo trattiene. Vuoi sapere se sono preoccupato? No. Non più del solito. Mario Draghi, il nostro beneamato salvatore, oggi impiegato alla Banca centrale europea, ha promesso di pompare denaro nell’economia dell’euro fino all’autunno 2016 e questa è la garanzia che – guerre, Lehman brothers 2 o attentati terrostici a parte - non ci saranno grosse novità. Qui vedo solo mercati che han corso tanto e sfruttano eventi come le bizze del greco Varoufakis per tirare il fiato. Ricorda che se un -5% in due settimane ti mette ansia forse è perché le azioni non fanno per te. E ricorda di diversificare su più titoli. Son ridondante? Magari! C’è chi mi ha scritto lamentandosi di perdite su una singola Borsa emergente in cui aveva messo metà (sì, proprio metà, sic!) dei suoi soldi. No, così non va bene. Ti offro decine di prodotti in cui investire: non limitarti nelle scelte e poi, un po’ di pazienza. Perdindirindina!

 
 
                                                                                           Vincenzo Somma
                                                                        direttore responsabile Altroconsumo Finanza

condividi questo articolo