News
Salomone 3 anni fa - venerdì 29 maggio 2015
Salomone
Tremila anni fa il test del DNA non c’era, ma Re Salomone seppe mettere pace tra due madri che si contendevano un bambino come loro con la famosa soluzione del “taglio”. Propose di fare a metà affettando con la spada il neonato. La vera madre rinunciò alla sua parte e quella falsa si tradì con la perseveranza con cui si sarebbe accontentata di un pezzo soltanto. Salomone utilizzò una regola del pollice, ma in modo efficace. E una regola del pollice (tagliando in tre pezzi i tuoi investimenti in euro) è quella che ti propongo pure io. Di fronte alla coppia Tsipras & Varoufakis che tiene in sospeso tutta l’eurozona con trattative ad oltranza nella speranza (forse vana) di salvare i cavoli del partito senza far fuori la capra greca, tutti abbiamo un po’ di apprensione su quello che accadrà. Certo l’Europa dovrebbe riuscire tenere i ranghi serrati anche senza la Grecia in virtù del bazooka di Draghi, ma nel caso accada il peggio, e il cavolo strangoli la capra, è innegabile qualche tensione sui tassi. La soluzione del pollice che puoi adottare di fronte a questo è investire per un terzo i tuoi soldi in un conto di deposito, per un terzo in uno dei bond bancari che ti proponiamo a pagina 11 e per un altro terzo in Etf che investe in obbligazioni ad alto rendimento (vedi qui sotto). Il primo rende poco, ma mette i tuoi soldi al sicuro e ti permette di saltare sul primo treno utile per far soldi (un rialzo dei tassi significherà bond in saldo), il secondo ti rende di più, ma è un po’ più ballerino, il terzo ti permette pure lui di saltare in groppa a rendimenti più alti mescolando con pochi euro una quantità di titoli che difficilmente potresti comprarti da solo. Se applichi questa regola puoi essere ragionevolmente tranquillo. E quanto alle azioni… beh, lì ti consiglio di andare sul nostro sito: ho appena fatto aggiornare la nostra guida sugli short (gli strumenti che ti proteggono dai cali di Borsa) risolvendo tutte le problematiche emerse negli ultimi mesi.

 

 
 
                                                                                           Vincenzo Somma
                                                                        direttore responsabile Altroconsumo Finanza

condividi questo articolo