News

Frenaaaaa!!!!

3 anni fa - venerdì 4 dicembre 2015
Frenaaaaa!!!!
Ci sono momenti in cui, quando investi, devi piazzare il piede sul freno e piantar giù un bel colpo di pedale. E io penso che sia venuta l’ora di dare una frenata ai tuoi investimenti in obbligazioni in dollari Usa. Non acquistarne più. Basta. Mantieni quelle che hai già, e stop! Se mi segui ogni settimana con attenzione non è una decisione del tutto inattesa, anzi! Ti ho già detto che credo che oramai il biglietto verde sia giunto a destinazione. Te lo ripeto. Ti ho pure già parlato di quando con un euro compravi 85 centesimi di dollaro – oggi ne compri 109 di centesimi - ma ti ho pure già detto che difficilmente si arriverà a tanto. Te lo ripeto. Ti ho persino già prevenuto che ci sarebbero stati alti e bassi, proprio come nei giorni scorsi, quando da quota 1,06 dollari per un euro si è passati in pochi minuti a quota 1,09 sulla scia emotiva delle parole di Mario Draghi (vedi a pagina 10). Ora aggiungo che mi aspetto che il dollaro racimoli qualche punto dopo che la Banca centrale Usa nella riunione a cavallo tra il 15 e il 16 dicembre avrà deciso come, e quanto, alzare i tassi, ma secondo me è sostanzialmente venuto il momento di sederti sul tuo gruzzolo di obbligazioni in dollari, contare quanto ci hai guadagnato e prepararti a quando dovrai passare all’incasso. Ne sarai contento. Solo tra gli inizi di gennaio e fine dello scorso novembre il biglietto verde ha guadagnato quasi il 15% sull’euro, per non parlare di quando il dollaro era oltre 1,50 sull’euro. Non comprare più obbligazioni in dollari, vendi quelle “lunghe”, mantieni tutte le altre che hai. Tutto quanto ti ho appena detto riguarda le obbligazioni, non le azioni le cui dinamiche travalicano i movimenti del cambio.

 

 

 

 

 

 
                                                                                           Vincenzo Somma
                                                                        direttore responsabile Altroconsumo Finanza

condividi questo articolo