News

2452

un mese fa - lunedì 18 febbraio 2019
È il numero delle tonnellate di oro di proprietà della Banca d’Italia. 
lingotti d'oro

lingotti d'oro

Una delle riserve più importanti al mondo. Sono 2,452 milioni di chili, ossia 2,452 miliardi di grammi. Il prezzo dell’oro è ballerino, ma siamo suppergiù intorno ai 37,5 euro al grammo. Quindi 2,452 miliardi di grammi di oro valgono grosso modo quasi 92 miliardi di euro. Nei giorni scorsi questi soldi sono saliti alla ribalta della cronaca come denaro che potrebbe rattoppare i buchi del nostro bilancio. Non è la prima volta che se ne parla, non sarà l’ultima, ma al di là delle questioni tecniche è chiaro che se si pensa a recuperare soldi da questo oro è perché i conti dello Stato sono tirati tirati. E questo ci porta diritto e filato ai temi sollevati dalle mail in cui mi scrivevate quale tassa avrebbe fatto più male. Una patrimoniale che ricada solo sui ricchi è una delle soluzioni che voi stessi avete avanzato come poco dolorosa. Intendendo per ricchi ora quelli che hanno almeno una casa di proprietà e 500.000 euro di liquidità, ora chi ha più di due o tre milioni di euro da parte. Per il resto devo dire che mi aspettavo risposte più allineate tra di loro e, invece, ognuno di voi con una motivazione diversa, ha detto di temere una patrimoniale diversa rispetto a quella temuta dal suo vicino. C'è chi dice che un aumento del bollo gli farebbe molto male, chi è più preoccupato per la prima casa, chi dice che sulla seconda casa siamo già al limite del sostenibile, che così si rischia di far crollare il mercato immobiliare, chi non vede di buon occhio un aumento delle tasse di successione (o un abbattimento delle franchigie). Non ho ben capito se è preoccupato per sé o per i propri figli, ma poco importa, siamo italiani e la famiglia è importante. Però un dato salta all’occhio: l'arrivo di una patrimoniale rischia di essere anche un problema di equità tra gente che ha patrimoni diversi. Su un punto, però, siete tutti d'accordo: nessuno di voi vuole che lo Stato agisca di notte come i ladri, con una misura tipo quella che nel 1992 spogliò del sei per mille i nostri conti correnti. Come fare a mettersi un po’ al sicuro? Certamente non ci saranno ricette facili. Tornerò presto sul tema.

Vincenzo Somma

Direttore Responsabile Altroconsumo Finanza

condividi questo articolo