A2A IT0001233417

Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
1,37 EUR 28/04/2017 17:35 Milano
-0,01 EUR (-0,87 %) Variazione dall'ultima chiusura
1,07 1,42  52 settimane min max
14,50 % Rendimento a 1 anno
3,84 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli

Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi

    A2A: poche sorprese dai conti del 2016

    19 giorni fa - lunedì 10 aprile 2017
    La reazione immediata ai conti del 2016 è stata negativa, nonostante un rialzo del dividendo. Evidentemente il mercato se lo aspettava – A2A nelle scorse settimane è andata meglio di Piazza Affari – e a notizia confermata è passato all’incasso.
     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi

    A2A: Brescia vende quote?

    3 mesi fa - lunedì 30 gennaio 2017
    A partire dalla seconda metà del 2015, il titolo A2A si è comportato meglio del resto della Borsa di Milano.
    Prezzo al momento dell'analisi (27/01/17): 1,26 EUR
    Consiglio: Mantieni


    Milano e Brescia – controllano congiuntamente A2A avendone il 50% delle azioni – si aspettano un dividendo molto più generoso da parte del gruppo. Dai loro bilanci previsionali si legge che quello a valere sui conti del 2016 (è quello incassabile nel 2017, anche perché per l’approvazione dei conti 2016 di A2A bisognerà aspettare inizio aprile) è atteso in crescita da 0,041 euro a circa 0,048 euro per azione. È vero che i conti della società sono migliorati, ma un dividendo di 0,045 euro (sono circa 10 milioni di euro in meno) sarebbe secondo noi più corretto visti i debiti e gli investimenti previsti. Altra cosa che non ci piace: sia Milano, sia Brescia hanno approvato una delibera che permette loro di vendere un altro 8% di A2A (4% a testa). Milano no, ma Brescia sembra pronta a farlo: le sue vendite potrebbero un po’ frenare la corsa del titolo.

    condividi questo articolo

  • Analisi

    A2A: il punto sui conti trimestrali

    5 mesi fa - lunedì 21 novembre 2016
    A2A negli scorsi anni ha ballato in Borsa molto di più rispetto agli altri titoli del settore utility in Europa. Negli ultimi giorni è scesa in linea col settore.
    Prezzo al momento dell'analisi (18/11/16): 1,08 EUR
    Consiglio: Mantieni


    A2A ha chiuso il terzo trimestre con risultati buoni, ma allineati alle nostre previsioni. Grazie anche al contributo di Linea Group, utility lombarda di cui ha recentemente conquistato la maggioranza, il calo dei ricavi si limita all’1% rispetto al terzo trimestre del 2015. L’utile industriale, al netto della quota parte degli oneri pluriennali, sale invece di circa il 2%. Vedremo nei prossimi mesi cosa il gruppo deciderà di fare con la partecipazione nell’utility montenegrina Epcg, che ha sempre riservato gioie e dolori: l’uscita al momento ci sembra l’opzione più quotata. I soldi potrebbero essere usati per crescere ulteriormente in Italia, ma non è un’impresa facile – per arrivare alla conquista di Linea Group c’è voluto molto tempo. Stimiamo un utile per azione di 0,12 euro nel 2016 (comprensivo di introiti straordinari) e di 0,09 euro nel 2017.

    condividi questo articolo

  • Analisi

    In breve: pillole dalle società quotate

    7 mesi fa - lunedì 3 ottobre 2016
    Ecco tutte le altre notizie importanti della settimana per le società della nostra selezione.
    Variazioni settimanali su prezzi al 30/09/16

    A2A 1,26 EURO, +1,1%
    Ha stipulato un contratto di finanzia-mento con la Banca europea per gli investimenti della durata di 15 anni. La linea di credito, che ammonta a 95 milioni di euro, servirà a realizzare nuovi investimenti nel settore del servizio idrico. Pur tenendo conto anche di questa notizia, il nostro giu-dizio sul titolo rimane invariato: mantieni.

    ENEL 3,97 EURO, -0,1%
    Attraverso la controllata Enel Green Power Brasil Participações ha avviato la costruzione di sei parchi eolici nel nord-est del Brasile. Gli impianti non entreranno tuttavia in funzione prima del 2018, e l’ammontare dell’investimento (circa 380 milioni di dollari) è in linea con quanto già previsto nell’attuale piano industriale. Non vediamo, quindi, motivi per modificare la nostra valutazione. Mantieni.

    FCA 5,65 EURO, -1,9%
    Secondo il responsabile dell’agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente, FCA dovrà investire 5,1 miliardi di dollari per rispettare gli standard sui consumi di carburante previsti per il 2025. Una cifra che si tradurrebbe in un costo di oltre 2.000 dollari per veicolo: il più alto tra i produttori di auto. È un peso che si farà sentire sui conti: vendi.

    UBI BANCA 2,05 EURO, -2,4%
    Si stanno facendo sempre più strin-genti le trattative che potrebbero portare Ubi Banca ad acquisire tre delle quattro banche “salvate” (Banca Marche, Banca Etruria e CariChieti). L’effetto sui conti dipenderà, ovvia-mente, dalle condizioni dell’eventuale acquisizione, che al momento non sono note. Quasi certamente, però, l’operazione indebolirebbe i coefficienti di solidità patrimoniale di Ubi, e questo potrebbe portare anche alla necessità di varare un aumento di capitale. Il nostro consiglio su questo titolo, perciò, non cambia: vendi.

    condividi questo articolo

  • Analisi

    In breve: pillole dalle società quotate

    8 mesi fa - lunedì 5 settembre 2016
    Ecco tutte le altre notizie importanti della settimana per le società della nostra selezione.
    Variazioni settimanali su prezzi al 02/09/16


    A2A 1,22 EURO, +0,5%
    Il gruppo ha firmato un accordo con il Governo del Montenegro per la gestione della società di utility Elektropriveda Cme Gore (di cui A2A ha il 41,7%). Gli accordi prevedono la possibilità, per A2A, di cedere la propria quota allo Stato del Montenegro (che ne possiede il restante 58,3%) a un prezzo predefinito. Nel frattempo, A2A mantiene gli stessi diritti di gestione previsti dagli accordi precedenti. Anche noi lasciamo perciò invariato il nostro consiglio: mantieni.

    AUTOGRILL 7,76 EURO, -1%
    Ha ricevuto un’offerta da Gr8 Investments, società collegata al gruppo leader nelle attività alberghiere in Olanda, per la cessione dell’intero capitale di Autogrill Nederland BV. Anche nel caso in cui dovesse essere finalizzata (l’approvazione definitiva è prevista in autunno), la vendita impatterebbe in modo marginale sui conti del gruppo. Confermiamo, quindi, il nostro consiglio sul titolo: vendi.

    DIASORIN 57,6 EURO, +1%
    Ha firmato un accordo con Beckam Coulter Diagnostics per fornire negli Usa alcuni test per le epatiti A, B e C prodotti da Diasorin e già commercializzati al di fuori del territorio statunitense. È una notizia positiva, ma le nostre stime tengono già conto di un miglioramento dei conti nel 2016 e ciò nonostante il titolo è caro: vendi.

    LEONARDO-FINMECCANICA 10,31 EURO, -0,3%
    Secondo fonti di stampa locali, sarebbe in trattative con il Governo turco per la fornitura di un sistema di difesa missilistico ad ampio raggio. L’impatto sui ricavi del gruppo potrebbe aggirarsi sui 500 milioni di euro. Nel frattempo, il gruppo ha concluso nuovi contratti per la vendita di 5 elicotteri in Sud America. Tenendo conto di queste notizie, stimiamo utili correnti in netto rialzo per il 2016, ma il titolo è correttamente valutato. Mantieni

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 1,42 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 1,07 EUR
ISIN IT0001233417
Borsa Milano
Beta 0,95
Volatilità 37,90 %
Numero di azioni 3.132.904.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 4,32 EUR
Settore Energia e servizi alle collettività
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 11.927 EUR
Punteggio corporate governance 5

Indici chiave per azione (EUR)

2017 (e) 2016 (e) 2015 2011
Dividendo 0,05 0,05 0,04 0,01
Utile corrente 0,09 0,12 0,09 0,17
Utile netto 0,09 0,07 0,02 -0,14
Cash Flow corrente 0,28 0,37 0,31 0,33
Cash Flow netto 0,28 0,32 0,24 0,28
EBIT 0,19 0,15 0,07 0,10
EBITDA 0,38 0,40 0,34 0,30
Patrimonio netto 0,87 0,83 0,81 0,88
Patrimonio netto tangibile 0,68 0,65 0,66 0,69

Rendimento in euro

A2A Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 9,30 % 5,84 % 2,56 %
Rendimento ultimi 6 mesi 11,90 % 13,49 % 12,52 %
Rendimento ultimo anno 14,50 % 11,33 % 18,66 %
Rendimento ultimi 5 anni 27,90 % 8,40 % 15,74 %

Indici finanziari della società

2015 2011
Pay out - - 172,60 % 0,00 %
Current ratio - - 1,12 1,59
ROE - - 11,03 % 19,74 %
ROE netto - - 2,90 % -15,41 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - -1,16 % -14,78 %
EBIT margin - - 4,37 % 4,86 %
EBITDA margin - - 21,30 % 15,20 %
Tax rate - - 175,00 % -
Gearing - - 92,47 113,20
Patrimonio netto / totale attivo - - 31,97 % 32,72 %

Dati di Borsa per azione

2017 (e) 2016 (e)
Rendimento da dividendo 3,84 % 3,56 %
Prezzo/utile corrente 15,33 11,50
Prezzo/cash flow corrente 4,93 3,73
Prezzo/patrimonio netto 1,59 1,66
Prezzo/patrimonio netto tangibile 2,03 2,12
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 6,67 % -

(e) : stima

  • Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • (The response is mandatory)

    Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Invia