Analisi
ABN-AMRO 19 anni fa - martedì 13 gennaio 1998

ABN-AMRO

Prima banca dei Paesi Bassi, ABN-Amro (39,40 fiorini), nata dalla fusione nel '90 dei due principali istituti bancari olandesi, è oggi un grande polo finanziario di dimensioni internazionali con diversi punti di forza dovuti alla sua taglia. Primo, i costi contenuti (effetto della fusione) che gli permettono di essere ben messo per poter beneficiare, con la partenza dell'euro, della prevista crescita della domanda di prodotti finanziari, come i fondi di investimento. Secondo, la sua internazionalizzazione, con una posizione di rilievo negli USA, dove è la 1ª banca commerciale estera. Terzo, la sua posizione di forza nella banca d'affari, l'attività bancaria più redditizia e in piena espansione. Tutti elementi che dovrebbero consentire ad ABN-Amro di mantenere nei prossimi anni un ritmo di crescita degli utili compreso fra il 10 e 15% l'anno.

Buone prospettive e azione conveniente. Potete acquistare.

 

 

condividi questo articolo