Analisi
BAT 19 anni fa - martedì 27 gennaio 1998

BAT

Il britannico BAT (572 pence), il N° 2 al mondo nel tabacco (75% delle vendite), è attivo anche nelle assicurazioni (Farmers negli USA e Allied Dunbar et Eagle Star in Europa). I suoi risultati '97 non saranno brillanti. Il forte apprezzamento della sterlina rispetto alle altre monete – fra cui quelle dell'Asia (11% delle vendite del gruppo) – peserà sui suoi risultati (BAT realizza l'80% delle vendite all'estero). In più il gruppo dovrà spendere 114 miliardi di dollari per onorare gli accordi siglati nel '97 dai produttori di tabacco negli USA.

Il 1998 sarà un anno decisivo per BAT. Da una parte, il gruppo conta di scorporare, durante il 3° trimestre, la sua divisione assicurazioni, per fonderla con il gruppo svizzero Zurich. Ciò permetterà a questa attività di svilupparsi con più possibilità di successo e di acquisire per questa via una posizione di dominio. Dall'altra, è attesa per quest'anno la decisione definitiva da parte del Congresso americano sui fondi di risarcimento per le vittime del fumo proposti dai produttori di tabacco negli USA (20% delle vendite del gruppo nel tabacco). Infine BAT continua a espandersi nei promettenti Paesi emergenti.

Fino alla ratifica del Congresso americano dell'accordo fra Stati federali e produttori di tabacco perdurerà l'incertezza. Il titolo potrà quindi subire ancora forti oscillazioni. Tuttavia, visto che l'azione è conveniente e il gruppo ha una strategia promettente potete continuare a acquistare. Alla scissione del gruppo, gli azionisti riceveranno al posto delle attuali BAT Industrie plc delle azioni Allied Zurich (assicurazioni) e British America Tobacco (tabacco). Vi informeremo al momento opportuno delle mosse da compiere.

 

BAT

 

 

 Il titolo (in pence) salirà non appena verrà chiarita la situazione del settore del tabacco negli USA. Acquistare.

 

 

condividi questo articolo