Analisi
Bulgari 19 anni fa - martedì 17 febbraio 1998

BULGARI 

Bulgari (10.100 lire) è attivo soprattutto nella produzione di gioielli (39% del fatturato), di orologi (45%), di profumi (14%)... Nel '97 le sue vendite sono aumentate di quasi il 30% rispetto all'anno precedente. Nel '98, la crescita dovrebbe anche aumentare grazie al lancio di nuovi prodotti, che amplieranno la gamma di Bulgari e le permetteranno di contrastare la riduzione delle vendite prevista in Asia (36% del totale). Dopo l'introduzione di foulard e cravatte in seta, di articoli in pelle e di una collezione di occhiali (prodotti da Luxottica) nel '97, quest'anno il gruppo prevede di entrare nel mercato della ceramica e del cristallo. Comincerà inoltre a raccogliere i frutti dell'accordo con Ferragamo nei profumi. L'aumento dei punti di vendita dei prodotti Bulgari (attualmente ci sono solo 64 negozi Bulgari, 200 distributori autorizzati alla vendita di orologi e 5.000 per quella di profumi) faciliterà l'accesso alla clientela, che resterà comunque selezionata (e dunque pronta a pagare gli elevati prezzi fissati dai gioiellieri).

Un maggior numero di articoli da vendere in punti vendita più numerosi, una buona distribuzione geografica e l'immagine di marca garantiscono il successo di Bulgari. Tuttavia il prezzo tiene ampiamente conto delle favorevoli prospettive. L'azione è cara. Mantenere, ma non acquistare.

 

BULGARI 

 

 

Nonostante il prezzo abbia ripreso a salire, non acquistate. L'azione resta cara.

 

 

condividi questo articolo