Analisi
ABN-Amro 19 anni fa - martedì 10 marzo 1998

ABN-AMRO

ABN-AMRO (46,10 fiorini), 1ª banca olandese e importante gruppo finanziario internazionale, ha pubblicato dei risultati '97 leggermente inferiori alle previsioni (più accantonamenti del previsto in seguito alla crisi asiatica). Il suo utile per azione è comunque progredito del 14%, grazie alla buona tenuta dei mercati finanziari (crescita delle commissioni e dei guadagni sull'acquisto/vendita titoli per proprio conto) e al forte incremento dei crediti concessi, che ha più che compensato il calo del margine di interesse (differenza fra gli interessi incassati sui crediti e quelli pagati sui depositi). Anche nei prossimi anni ABN AMRO dovrebbe continuare a beneficiare della buona congiuntura economica nei Paesi Bassi e negli USA (dove è la 1° banca estera), che favorirà l'aumento dei crediti e permetterà al contempo di contenere gli accantonamenti (meno crediti a rischio). Inoltre la sua forte presenza nella redditizia banca d'affari, soprattutto nei Paesi emergenti, le assicurerà ricavi in crescita. Infine in un settore bancario europeo in fase di concentrazione, ABN-AMRO non nasconde l'intenzione di acquisire un importante concorrente (come CIC in Francia).


L'azione è conveniente e nei prossimi anni gli utili della banca dovrebbero continuare a crescere a un ritmo compreso fra il 10 e 15% l'anno. Potete acquistare.

ABN-AMRO

Le buone prospettive del gruppo sosterranno il titolo (in fiorini) nel lungo termine. Acquistare.

 

 

condividi questo articolo