Analisi
BES 19 anni fa - martedì 3 marzo 1998

BES

La banca portoghese Banco Espirito Santo (BES, 7.549 scudi) ha chiuso il '97 in bellezza: il suo utile per azione è cresciuto del 27% rispetto al 1996. Un risultato dovuto alla crescita delle commissioni (sull'acquisto/vendita titoli per conto di terzi, fondi di investimento...) e dei guadagni sui titoli in portafoglio, ma soprattutto al forte aumento dei crediti concessi in Portogallo. Per assicurarsi la crescita anche in futuro BES, già presente in modo capillare sul mercato portoghese, punta ora ai Paesi emergenti, come il Brasile – dove intende rafforzare la rete di agenzie della Banca Boavista (acquisita nel '97) – e la Polonia. Per finanziare l'espansione BES ha annunciato l'intenzione di lanciare un aumento di capitale, di cui tuttavia non si conoscono i dettagli.

I buoni risultati '97 di BES ci hanno spinto a rialzare le nostre previsioni per l'anno in corso (375 scudi l'utile per azione). L'azione è correttamente valutata e la strategia della banca è promettente. Potete acquistare.

BES

La buona strategia del gruppo sosterrà la salita dell'azione (in scudi portoghesi). Potete acquistare.

 

 

condividi questo articolo