Analisi
Falck 19 anni fa - martedì 3 marzo 1998

FALCK

Falck (12.660 lire) è controllata da un patto tra i membri della famiglia Falck e altri azionisti che possiedono oltre il 38% del capitale, con il sostegno di Mediobanca (6% del capitale). La società, dopo essere quasi completamente uscita dalla siderurgia, è attiva soprattutto nella produzione di energia elettrica tramite la Sondel, di cui possiede circa il 73% del capitale. Falck è anche presente nelle lavorazioni speciali degli acciai e nel trattamento e smaltimento dei rifiuti e possiede diverse proprietà immobiliari (aree industriali dismesse). Falck punta decisamente a incrementare la sua presenza nel campo dell'energia (2° produttore privato alle spalle di Edison), grazie alla costruzione di diverse centrali termoelettriche. In tale settore ha realizzato nel '97 vendite per circa 280 miliardi (+30% rispetto al '96). La società sta inoltre valutando la possibilità di stringere accordi di collaborazione con Edison ed Enel in vista della liberalizzazione del settore elettrico.
Sul titolo Falck corrono diverse voci. Si parla di un possibile interesse della Edison per l'acquisto della Sondel e di contrasti tra Mediobanca e la famiglia Falck (principali azionisti della società). Tali contrasti potrebbero favorire il gruppo Tassara (che possiede oltre il 33% di Falck), autore di un tentativo di scalata della società. Tutto questo ha fatto impennare l'azione. Ai prezzi attuali, il titolo è caro. Vendere.

FALCK

Una ridda di voci spinge all'insù il titolo Falck. Approfittatene per vendere.

 

 

condividi questo articolo