Analisi
Mannesmann 19 anni fa - martedì 3 marzo 1998

MANNESMANN

Il gruppo tedesco Mannesmann (1.090 marchi) realizza l'84% delle vendite nel settore industriale (tubi in acciaio, componenti per auto, ingegneria) e il resto nelle telecomunicazioni. Nel '97 il suo utile per azione senza elementi straordinari (importanti costi di ristrutturazione...) è, secondo noi, cresciuto del 18%. Un risultato a cui hanno contribuito tutte le divisioni, ma soprattutto le telecomunicazioni. Nel '98 prevediamo per il gruppo un utile per azione (senza elementi straordinari) in crescita del 12%. Mannesmann infatti, venuto meno il monopolio di Deutsche Telekom (DT) nelle telecomunicazioni tedesche, conta sulle sue tariffe vantaggiose e i suoi servizi di qualità per attirare nuovi clienti. Inoltre Infostrada (società in comune fra Mannesmann e Olivetti) ha appena ottenuto una licenza per la telefonia fissa in Italia. Tuttavia sul mercato italiano Telecom Italia (vedi sopra) potrebbe rivelarsi un concorrente più agguerrito di DT in Germania.

Le prospettive delle divisioni tradizionali del gruppo non sono molto allettanti e le ristrutturazioni intraprese non danno ancora i frutti sperati. Tuttavia, benché l'azione sia troppo cara per essere acquistata, chi la possiede può mantenerla in vista delle buone prospettive nelle telecomunicazioni.

condividi questo articolo