Analisi
Siemens 19 anni fa - martedì 17 marzo 1998

SIEMENS

Siemens (114,50 marchi), primo gruppo industriale tedesco, è un conglomerato attivo nell'energia, l'elettronica, i sistemi industriali, le telecomunicazioni, l'informatica e i trasporti. Il suo punto debole è sempre stata la mediocre redditività. Per porvi rimedio la direzione ha lanciato un programma teso a sviluppare i settori più redditizi anche a scapito degli altri e a favorire la competitività fra i dipendenti (stipendi dei quadri in funzione dei loro risultati,...).

I risultati del 1° trimestre 1997-98 (terminato il 31/12/97) sembrano premiare questa politica, ma noi restiamo piuttosto scettici. Siamo infatti convinti che per potersi veramente focalizzare sulle telecomunicazioni e l'informatica (complessivamente 37% delle vendite), le attività più redditizie e con le migliori prospettive di crescita, Siemens dovrebbe definitivamente sganciarsi dal settore dei sistemi industriali e da quello energetico, che pur rappresentando un quarto delle vendite, hanno margini di guadagno molto inferiori ai concorrenti (nei sistemi industriali, ad esempio, Siemens ha un margine di guadagno dello 0,7% contro il 6,7% di ABB).

Siemens ha imboccato la strada giusta ma, secondo noi, i provvedimenti adottati non sono abbastanza radicali. Di conseguenza giudichiamo cara l'azione: sopravvaluta le prospettive del gruppo. Non acquistare.

SIEMENS

L'azione (in marchi) sopravvaluta, secondo noi, le prospettive del gruppo. Non acquistare.

 

 

condividi questo articolo