Analisi
Aumento di capitale Telefonica 20 anni fa - martedì 21 aprile 1998

AUMENTO DI CAPITALE TELEFONICA

Telefonica, la società spagnola di telecomunicazioni, lancia un aumento di capitale. Vi consigliamo di partecipare. Avete tempo fino al 7 maggio.

 

• La strategia di Telefonica (7.040 peseta, circa 84.500 lire) punta molto sull'espansione internazionale. La società ha, ad esempio, intenzione di acquistare una partecipazione nella società di telecomunicazioni brasiliana Telebras. Per raggiungere gli obiettivi prefissati deve però effettuare consistenti investimenti. Per raccogliere i mezzi necessari, Telefonica ha dunque deciso di ricorrere a un aumento di capitale. Ogni 11 azioni possedute, avrete diritto a 1 nuova azione, che pagherete 5.000 peseta (circa 60.000 lire).
• Tra le società europee del settore delle telecomunicazioni, Telefonica è quella che ha, secondo noi, le prospettive migliori, soprattutto dopo i recenti accordi con il colosso americano WorldCom/MCI e con la Portugal Telecom. In particolare, lo sviluppo delle attività nel mercato latino-americano potrebbe dar luogo a una buona crescita degli utili. Vi consigliamo dunque di partecipare all'aumento di capitale. Avete tempo fino al 7 maggio.
• La vostra banca dovrebbe già avervi avvisato tramite lettera o telefonandovi. Se non lo avesse fatto, andate dal vostro impiegato di fiducia e ditegli che volete partecipare all'aumento. Purtroppo c'è qualche piccolo calcolo da fare insieme all'impiegato della banca. Vediamo un esempio. Supponiamo che abbiate 50 azioni Telefonica. Vi spettano 4 nuove azioni (50/11=4,54), per le quali userete 44 diritti (4x11=44). Le 4 nuove azioni vi costeranno 240.000 lire circa, ma vi "avanzano" 6 diritti d'opzione (50-44=6). Al prezzo attuale (circa 150 peseta ogni diritto) e tenendo conto che una peseta vale poco più di 11 lire, i 6 diritti di opzione valgono circa 10.000 lire. Chiedere alla vostra banca di venderli probabilmente costa più di quanto si incassa. Ditele di lasciarli scadere. Se, naturalmente i diritti in esubero fossero più numerosi, può valere la pena venderli. Valutate con l'impiegato allo sportello quantità e costi e decidete se vendere o lasciar scadere i diritti di opzione.

 

condividi questo articolo